News

La Rubrica delle Avis Provinciali del mese di ottobre

Il mese di ottobre di Avis Provinciale Catanzaro

LINK “Il Giornale di Calabria” – Notizia sull’intesa Avis e Guardia di Finanza

POST Facebook U.S. Catanzaro 1929 – Official Page

POST Facebook Trischene TV

“Giallorosso: Il giallo del plasma, il rosso del sangue”

Promuovere la cultura della donazione, nello specifico quella del sangue; favorire il ruolo attivo di ogni cittadino e la responsabilità che si deve avere nei confronti della collettività. Il tutto attraverso la passione che anima e coinvolge la città capoluogo di regione: il calcio.

È con questo obiettivo che l’Avis e l’US Catanzaro hanno deciso di unire le forze e con lo slogan “Giallorosso: Il giallo del plasma, il rosso del sangue”, hanno avviato un progetto di sensibilizzazione che vedrà la presenza dei volontari Avis allo stadio “Nicola Ceravolo” nel corso delle partite Catanzaro – Avellino, del prossimo 2 novembre, e Catanzaro – Picerno, in programma il 15 dicembre.

« È davvero con entusiasmo – ha commentato il presidente dell’US Floriano Noto – che abbiamo abbracciato questa iniziativa. Del resto sappiamo bene quanto il calcio sia importante nella nostra città e come attraverso questo sport si possano veicolare messaggi e valori fondamentali per divulgare delle buone pratiche. La donazione del sangue è una di queste: una prassi dal notevole valore etico e civico, un’esperienza di solidarietà che può salvare il bene più prezioso, la vita umana. Ecco perché – ha concluso il presidente – la nostra società non poteva che essere a fianco dell’Avis».

Il legame tra i due partner si è concretizzato con una visita dei volontari Avis nella sede sociale dell’US Catanzaro e, in seguito, del responsabile del settore giovanile Frank Mario Santacroce, per conto della società giallorossa, nella sede provinciale dell’Associazione volontari italiani del sangue. «Siamo felici di questo accordo – ha commentato il presidente dell’Avis provinciale Catanzaro Franco Pietro Parrottino – e ringraziamo l’US per aver sposato la nostra causa. La sensibilizzazione non può che partire dai luoghi di grande aggregazione, come può essere lo stadio: per questo sono certo che la presenza dei nostri volontari nelle due partite individuate porterà buoni frutti e ci permetterà di dare risposte ancora migliori alle richieste di sangue che ci arrivano dalle Aziende ospedaliere del nostro territorio».

L’Avis provinciale ha il suo centro di raccolta a Catanzaro, nel quartiere Germaneto, dove tutti i mercoledì e tutti i venerdì, dalle ore 8 alle ore 11.30, si può donare il sangue, monitorare il proprio stato di salute e contribuire ad alleviare le sofferenze di chi, nei nostri ospedali, ha bisogno di cure, terapie ed interventi chirurgici.

«L’US Catanzaro, per volere del presidente Noto – ha spiegato Frank Santacroce nel corso della sua visita alla sede Avis – ha sin da subito inteso collaborare con quelle realtà che promuovono la crescita sociale e culturale del territorio. Non potevamo certo non stare a fianco dell’Avis che porta avanti un’attività meritoria, direi insostituibile. Vi diciamo grazie per quel che fate, certi – ha concluso – che la grande passione dei tifosi giallorossi saprà trasformarsi in uno straordinario, quanto semplice, gesto d’amore verso il prossimo».


Il mese di ottobre per Avis Provinciale Reggio Calabria

Articolo scritto su Facebook dal Dott. Paolo Marcianò

Grazie Presidente Mattarella.

Con Decreto del 2 giugno 2019 il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella mi ha concesso l’Onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “Al merito della Repubblica” che mi sarà consegnato da S.E. il Prefetto di Reggio Calabria lunedì 4 novembre alle ore 10 nel palazzo della Prefettura.
Sono molto onorato di questa iniziativa del Presidente Mattarella che ringrazio moltissimo e che dedico a tutte le persone che nella mia vita ho incontrato, aiutato e amato.
L’impegno di medico e di volontario soprattutto nell’AVIS è stato una lunga costante delle mie azioni quotidiane e ogni agire è stato nella cura particolare di chi stava ai margini per motivi di sofferenza fisica o di condizioni sociali.

In questi giorni si sono susseguiti messaggi augurali da parte di tutti gli amici dell’AVIS e dell’UICI che ringrazio di vero cuore.

La mia storia ha trovato nell’ultima parte di questa mia esistenza un radicamento nella disabilita e nel condividere insieme agli amici dell’UICI un cammino di riscatto sociale che nonostante le leggi di oggi ancora continuano a tenere il cieco e l’ipovedente non incluso nella vita di tutte le persone normali.
L’Onorificenza che ricevo spero di continuare a onorarla per quello che possibile proseguendo in vario modo a dare una mano a chi ha bisogno di incoraggiamento e fiducia per andare avanti e soprattutto per come Lei,Presidente, insegna a fare il nostro dovere per sostenere la coesione sociale, i principi fondamentali del nostro convivere civile e i valori contenuti principalmente nella nostra

Carta Costituzionale.

Grazie ancora Presidente!

Presentazione del nuovo Progetto SCUOLA, MIUR – AVIS Provinciale RC (1 ottobre 2019)

Martedì, 1 ottobre, al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, in una cornice luninosa di arte e profonda civiltà, ha avuto luogo la presentazione del nuovo Progetto SCUOLA, MIUR – AVIS Provinciale RC, diretto agli studenti della nostra città e provincia. Il nuovo Iter sostenuto dal dirigente dell’Uff. VI AT RC, Dott. Maurizio Piscitelli, vanta un ricco programma e partecipanti di spessore.

“AVIS per seguir virtute e canoscenza” è il titolo dal sapore dantesco che esprime intrinsecamente il significato del percorso progettuale proposto quest’anno dall’AVIS Provinciale RC e che abbraccia la gioventù scolastica locale, non in un “folle volo”, bensì in più ricercati itinerari, permeati di solidarietà, altruismo e cultura dell’impegno. A far da corona all’evento le alte personalità del territorio, il Prof. Giovanni Carbone, Sistema Nazionale di valutazione, i Dirigenti Scolastici , il Presidente della prima Sezione della Corte d’Appello, dott. Filippo Leonardo, il Garante per l’Infanzia Città Metrolitana di Reggio Calabria, dott. Mattia Emanuele, i rappresentanti del Comando Provinciale dei Carabinieri di RC e della Scuola Allievi Carabinieri, che hanno lanciato l’ennesima sfida verso un’attenta ricerca di valori e della concreta fattibilità degli stessi. Nutrita la presenza di alunni e docenti delle Scuole partecipanti. Nelle parole del dott. Oliva, funzionario rappresentante del MARC, la pressante necessità di intervenire nella formazione e nell’educazione dello studente sin dall’infanzia. Scuola e cultura devono dare quindi il contributo necessario per la realizzazione di tutto ciò. La storia, poi, deve essere lo strumento attraverso il quale la formazione del giovane si perfeziona, sottolineando l’orgoglio delle proprie origini e l’appartenenza alla propria terra.

E’ nelle affermazioni del Presidente dell’AVIS Provinciale RC, dott. Antonino Posterino che si coglie l’essenza e il significato del Progetto avisino:” L’AVIS interprete principale, da molti anni, della scelta di servire l’uomo volontariamente, anonimamente e gratuitamente, è sicuramente pronta a tutte le sfide che si pongono d’innanzi, andando verso chi necessita del nostro aiuto”, ”spinti dalla passione e dall’amore verso tutto quello che ci accingiamo a fare, sapendo di non ricevere nulla in cambio se non l’appagamento di aver fatto del bene.” La carrellata delle attività avisine in merito al progetto Scuola risulta pertanto ricca e positiva nel corso degli anni, foriera certamente di numerose donazioni del prezioso liquido salvavita.

Importante le parole di saluto del prof. Carbone e del dott. Emanuele rivolte al Progetto, che quest’anno ripropone la salvaguardia di diritti naturali e il loro fondamentale rispetto. Per il dott. Leonardo la solidarietà del nostro Paese dovrebbe convergere verso un fulcro centrale, divenendo un primario interesse collettivo. In tale contesto la collaborazione tra scuola e AVIS rappresenta un rapporto “meraviglioso” per conseguire obiettivi condivisi, veramente utili. Significante in Sala la presenza del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di RC, avv. Rosario Maria Infantino.
Secondo l’ampia e approfondita disamina di tale percorso, offerta dal suo ideatore, vicepresidente dell’AVIS Provinciale RC, avv. Diego Geria, numerose forze hanno dato collaborazione tangibile, contribuendo alla cura delle varie sezioni dello stesso.

All’ITT “Panella Vallauri” RC e alla grande capacità organizzativa del Dirigente Scolastico, prof.ssa. Nucera Anna viene assegnata la cura del Salotto Storico, Corso di Formazione per docenti e avvocati, significativa perla del Progetto. L’ITE Piria Ferraris Da Empoli RC, diretto da quest’anno con professionalità ed entusiasmo dalla Preside Anna Rita Galletta, gestirà la fondamentale sezione dedicata all’ambiente. I Dirigenti Scolastici, avv. M. Daniela Musarella, dell’IIS “RIGHI” RC, prof.ssa Rosita Fiorenza dell’IIS “Mazzone” Roccella J. RC , prof. Giuseppe Gelardi dell’IIS “ Severi” di Gioia Tauro RC, daranno vita a “ OLIMPIAVIS”, singolare esperienza di sport e solidarietà. Il Liceo Scientifico “L. Da Vinci”, mirabilmente guidato dal Dirigente Scolastico, dott.ssa Giuseppina Princi, curerò il Corso di formazione studenti, rivolto alla conoscenza della Costituzione e della Cittadinanza attiva, Al Liceo Linguistico e delle Scienze Umane” T. Gulli”, e al suo Dirigente, prof. Francesco Praticò, toccherò gestire la parte progettuale dedicata ai valori, alle tradizioni e all’identità culturale. Con impegno e sentita partecipazione, sotto la professionale guida della dott.ssa Francesca Arena, sarà indiscusso protagonista del Progetto il Convitto Nazionale “Tommaso Campanella”RC.

Particolarmente gradita la presenza del Dirigente Scolastico del Comprensivo “E. De Amicis” – Bagaladi-San Lorenzo-Melito, Prof.ssa Antonella Borrello, quale solerte collaboratrice dell’AVIS Provinciale RC.e della Preside, prof.ssa Adriana Labate, particolarmente attiva per l’Istituto di sua Dirigenza, I C. Sant’Eufemia Sinopoli Melicuccà, per il coinvolgimento di alunni e relativi familiari nella donazione del sangue.

La storia locale avvolge ogni attivitò di “AVIS per seguir virtute e canoscenza”e conduce fino a noi i gioielli di uno scrigno multidisciplinare, indispensabile alla buona riuscita del percorso. Lo storico reggino, Diego Geria interpreta con tali ricerche e viaggi nel passato un sostanziale modello di condivisione e altruismo, quale novello “Ulisse” dell’associazione avisina, coordinando e dirigendo gli eccellenti progetti regalati al mondo della Scuola.

Tutti i Dirigenti Scolastici nel salutare e ringraziare il pubblico in sala hanno dato particolare rilievo al prezioso lavoro svolto dall’AVIS Provinciale RC sul nostro territorio.

La sensibilizzazione e il coinvolgimento dei ragazzi sono stati i punti focali negli interventi dei Presidi presenti che, sottolineando la bontà dei precedenti percorsi offerti dall’associazione avisina alla Scuola negli anni, hanno individuato nei giovani protagonisti un obiettivo sociale primario da curare e salvaguardare.

Alla manifestazione, oltre alla impeccabile presenza di alcune classi degli Istituti partecipanti, hanno offerto un professionale e apprezzabile servizio di Accoglienza e di Segreteria gli alunni dell’ITE Piria Ferraris Da Empoli, sempre ben guidati e preparati dai loro docenti di settore. Fresca e di pregio la prestazione canora dell’alunno, Marco Pizzimenti della classe V ET, che sul finale dell’incontro ha regalato uno stacco piacevole di particolare musicalità.

G. Freno

Nuova edizione del Corso di formazione per docenti e avvocati, Cittadinanza Attiva il “Salotto Storico”. (29/10/2019)

Ai nastri di partenza, nell’ambito del Progetto Scuola 2019/2020, “AVIS per seguir virtute e canoscenza”, il Corso di formazione per docenti e avvocati, Cittadinanza Attiva il “Salotto Storico”, creato dall’AVIS Provinciale RC Scuola, in collaborazione col MIUR e diretto al mondo scolastico e giuridico della Provincia reggina. Il 29 ottobre presso l’ITT “Panella Vallauri” di RC, scuola polo di tale iniziativa, si è parlato come sempre di Storia, di questo prezioso scrigno multidisciplinare, che attraverso le affascinanti parole del relatore e ideatore del percorso, Vice Presidente dell’AVIS Provinciale RC, avv. Diego Geria, ha fornito nuove e interessanti scansioni della civiltà greca, atavica madre del nostro territorio. “Penelope e le altre donne” coglie infatti dinamiche temporali originali, frutto di un’analisi accurata che va al di là della semplice narrazione, offrendo aspetti tangibili e intrinsechi di un passato così basilare per la nostra società. A introdurre la tematica trattata, il Dirigente Scolastico dell’Istituto ospitante, prof.ssa Anna Nucera, che ha sottolineato con abile considerazione, l’importanza della figura femminile anche nella propria Scuola, mettendo in evidenza la possibilità di un lavoro qualificato acquisibile dalle donne e il ruolo evolutivo di specifica professionalità che le stesse hanno svolto nell’Istituto: “Nel silenzio le donne hanno cambiato la Scuola”. Significative le affermazioni dell’avv. Antonino Bizzintino, intervenuto in rappresentanza dell’Ordine degli Avvocati, che ha rilevato l’essenzialità nella formazione professionale di un pensiero e di un’etica realizzata nel tempo con la cultura. Soddisfatto della collaborazione offerta in questi anni dal mondo scolastico e forense, il Presidente dell’AVIS Provinciale dott. Antonino Posterino, che nel ringraziare i preziosi sostenitori dell’attività ha ribadito la bellezza dei messaggi lanciati dal Progetto. L’insegnamento storico si unisce, infatti, a quello della cultura del dono, essenziale per il raggiungimento in Calabria dell’autosufficienza e di un benessere consapevole. In sala presenti personalità insigni della cultura reggina, il Presidente della Prima Sezione della Corte d’Appello, dott. Filippo Leonardo, il Presidente del Circolo Culturale “Rhegium Julii”, dott. Pino Bova.
A tema specifico è stata l’esibizione delle alunne del Convitto Nazionale” T. Campanella RC, Marta Catalano, Giulia Guarna, Micol Santoro, Irene Ripepi, Francesca Ardizzone, Sofia Ambrogio, Melania Malavenda, che, che abilmente dirette dalla prof.ssa Manuela Crimi, si sono esibite in uno spettacolo di recitazione e danza di pregevole qualità.

Il “Coro delle mani bianche” dell’I.C. “Carducci V. da Feltre”, magistralmente diretto dalla prof.ssa Gabriella Grassi, ha regalato al pubblico presente momenti musicali di particolare freschezza e gioioso impegno.

L’organizzazione ha visto quali protagonisti accorti e impeccabili gli alunni dell’ITT” Panella- Vallauri” per le opere grafiche, dell’IIS “Righi” per la sicurezza, dell’ITE” Piria Ferraris Da Empoli”

Per la Segreteria e l’Accoglienza.

G. Freno