News

Consulta Giovani Avis Nazionale 27- 28 Gennaio a Bologna

By 27 Gennaio 2018 No Comments
Si è svolta sabato 27 e domenica 28 gennaio presso la sede dell’Avis Provinciale Bologna la seconda riunione di Consulta Nazionale Avis Giovani, in occasione del 50esimo anno dalla costituzione dell’Avis Regionale Emilia-Romagna. A moderare i lavori l’Esecutivo Nazionale Giovani che ha dettato le linee guida del quadriennio 2017-2021. All’ordine del giorno l’ufficialità dei membri della Consulta Nazionale Giovani, all’interno della quale sono state elette le due delegate al nazionale per la Regionale Calabria Immacolata Corso e Alessandra Lauria. Due giorni di full immersion nella formazione specifica che ha visto impegnati tutti i giovani delegati sulle regole di gruppo, sull’impegno e sul ruolo del leader e su quanto sia importante avere rispetto del proprio ruolo e del ruolo di ognuno all’interno di un gruppo, specie se questo ha degli obiettivi specifici da raggiungere. Un momento formativo nel quale è stato possibile concentrare teoria e pratica, somministrando ad ogni partecipante dei test di autovalutazione sulle capacità del singolo rispetto al gruppo di lavoro. Strumento utile questo a comprendere quanto sia importante ed efficace la comunicazione in termini sociali e associativi. A conclusione delle due giornate, sono state elencate una serie di intenti e di obiettivi da sviluppare su tutto il territorio nazionale e in itinere. Alla Calabria è stata data l’opportunità di ospitare il prossimo incontro dell’Esecutivo Nazionale Giovani. Una tappa importante per una regione in cui l’impegno associativo dei giovani è sempre in aumento.
Immacolata Corso e Alessandra Lauria
aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply