News

INCONTRO GRUPPO LAVORO BILANCIO SOCIALE (MI)

By 4 Novembre 2019 No Comments

Ancora una giornata di lavoro per il gruppo di AVIS Nazionale che segue il bilancio sociale.

Come noto, a breve, per le Organizzazioni di Volontariato che rispettano alcuni parametri (e fra queste certamente c’è AVIS Nazionale) sarà obbligatorio elaborare il bilancio sociale.

AVIS nazionale, attraverso questo gruppo di lavoro che, al solito, vede solo tre regioni del centro sud (Toscana, Marche e Calabria), ha già elaborato il proprio bilancio sociale per il 2019 (con dati relativi al 2018), ma ha anche elaborato una struttura di base su cui lavorare per gli anni successivi, modificando solo gli aspetti che volta per volta vorrà evidenziare e aggiornando i dati di carattere statistico.

Nell’ultimo incontro del 18 ottobre, che ha visto la partecipazione del rappresentante di Avis Calabria, il Prof. Franco Rizzuti, si sono messe a punto due versioni, una ridotta per tutti i soci, ed eventualmente per l’esterno, con i dati essenziali ed una più ricca di elementi di riflessione, per i dirigenti avisini che potranno approfondire, attraverso una serie di collegamenti ipertestuali, gli aspetti che riterranno di loro interesse.

Tali versioni, elaborate anche grazie alle osservazioni dei componenti il Consiglio Direttivo, verranno quindi arricchite attraverso la compilazione di un questionario che permetterà di conoscere alcuni aspetti del variegato mondo AVIS ritenuti di interesse comune.

Probabilmente le varie versioni del bilancio sociale verranno proposte, in anteprima, alla prossima conferenza programmatica del 23-24 novembre pp.vv. a Milano.

 

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply