News

La rubrica delle Avis Provinciali

By 3 Ottobre 2018 No Comments

IL MESE DI SETTEMBRE DI AVIS PROVINCIALE CATANZARO

 

 

Manifestazione S.Eufemia Lamezia

Manifestazione Martirano Lombardo

Manifestazione Comix – Centro Commerciale Due Mari

Festa del Volontariato CSV Catanzaro

Manifestazione Girifalco

Manigestazione Nocera

Manifestazione Conflenti

Si è svolta a Conflenti la giornata della memoria del donatore defunto giunta alla sua quinta edizione che ha visto riunite ai piedi della Madonna della Quercia di Visora tutte le consorelle AVIS della Provincia di Catanzaro. La giornata del 16 Settembre e stata preceduta dalle giornate del raccoglimento che si sono svolte in tre date diverse per le tre aree di AVIS Provinciale Catanzaro.
L area dell alto Ionio ha celebrato la giornata del Raccoglimento giorno 8 Settembre in Petronà dove le consorelle in corteo sono arrivate nella Chiesa di Santi Pietro e Paolo Apostoli dove durante la S Messa si è accesa la Fiaccola a ricordo e letta l intenzione di preghiera al donatore defunto. Per l area del Basso Ionio è stata la Comunale di Girifalco ad ospitare la manifestazione con S. Messa celebrata nella Chiesa della Madonna Addolorata. Martirano Lombardo, per l area del Tirreno, ha ospitato la giornata del raccoglimento il 15 Settembre partendo dal Cimitero di Martirano Antico con la S. Messa nella Cappella del Cimitero per arrivare con il corteo labari fino alla Verdesca in Martirano Antico .
Le tre fiaccole portate da tre corridori e le tre intenzioni di preghiera portate dai referenti di area sono state disposte ai piedi della Basilica della Madonna della Quercia di Visora giorno 16 Settembre.
La giornata del 16 Settembre ha visto l’accoglienza dei partecipanti in Piazza Pontano; i labari disposti su due file con a capo il labaro di AVIS Provinciale Catanzaro hanno accolto le tre fiaccole e le tre intenzioni di preghiera in arrivo da via dei Volontari AVIS in Conflenti.
Il Corteo si è mosso fino a Piazza Visora dove si è svolta la cerimonia commemorativa.
Il labri posizionati in Piazza Visora attorno al Monumento a ricordo 2018 portavano un palloncino legato. Dopo i saluti dell’Amministrazione Comunale, del Rettore della Basilica Don Adamo Castagnaro si sono svolti i saluti di AVIS Regionale, dei Referenti di Area dell’Alto Ionio, Basso ionio e Area Tirreno e del Presidente di AVIS Provinciale Catanzaro Franco Pietro Parrottino.
Dopo avere presentato il Monumento a ricordo 2018, a voce dell’Ing. Maria Concetta Torquato che lo ha progettato, della ditta Macrina che lo ha realizzato, della ditta Lombardo che lo ha colorato, della ditta Legnami Rocca che lo ha trasportato in Conflenti -ai quali vanno i ringraziamenti di AVIS Provinciale Catanzaro per i loro atti di generosit-, si è passati a scoprire il Drappo Rosso che celava un donatore ricurvo su un fianco quasi a formare la lettera C realizzato in metallo in tutta la sua interezza. La lettera vuole simboleggiare per l’ideatore, il Cuore, il cuore solidale di ogni donatore. Un cuore che tiene in mano tre gocce, una nell’altra: una blu, una rossa ed una bianca. Le tre gocce simboleggiano le diverse realtà che si intrecciano e si amalgamano a formare un’unica rete umana senza distinzioni e con un solo obiettivo. Un monumento che simboleggia un cuore aperto e delle braccia tese verso l’aiuto concreto a chi è nel bisogno.
Dopo la presentazione del Monumento è stata deposta dal Presidente Provinciale una Coroncina a forma di cuore con dentro tre gocce, una blu, una bianca ed una rossa offerta dalla Comunale AVIS Decollatura; Successivamente due colombe bianche, offerte dalla Comunale di Carlopoli, tenute in mano dal Presidente AVIS Decollatura e dal Presidente AVIS Conflenti sono state fatte volare insieme a tutti i palloncini legati ad ogni labaro a simbolo della memoria di ogni comunale verso i propri donatori defunti. Le colombe bianche, simbolo di pace, sono volate in alto senza fermarsi, diritte sulla loro rotta: la rotta della rete solidale.
Entrando in Basilica le tre fiaccole hanno acceso la Lampada portata all’altare sotto le note dell’Inno del Donatore cantato dal coro della Basilica.
Prima dell’Inizio della S. Messa presieduta dal Rettore della Basilica Don Adamo Castagnaro e dai Parroci di Soveria Mannelli, Martirano Lombardo e Nocera Terinese, sono state lette le intenzioni di preghiera dai referenti di area e due poesie del Donatore scritte da due avisini del territorio.
Questa importante manifestazione che si tiene ogni anno nella terza domenica di Settembre è divenuta ormai simbolo a ricordo per tutti gli avisini della Provincia di Catanzaro i quali inviando al gruppo di lavoro foto, immagini e frasi simbolo di solidarietà hanno contribuito a realizzare l’Angolo dei ricordi solidali, uno scorcio di AVIS che deve essere sempre più ricco di ricordi e segni del passato, quel passato che ha fatto grande l’odierna rete associativa avisina.
Gli organizzatori fanno sapere che il monumento a ricordo 2018 verrà posizionato lungo la Via della Solidarietà che ospita altri monumenti a ricordo.
La Via della Solidarietà porta in se un grande significato solidale, tutti i monumenti, come segnato sulla Mappa della Solidarietà esposta nella sala dei ricordi solidali, sono stati offerti dalla generosità di persone che credono fortemente nell’importanza del dono del sangue. Altre Associazioni posso aiutare a riempire la via della Solidarietà, lavorando insieme ad AVIS per un unico obiettivo: aiutarci per aiutare.

#trischenetv Avis – Giornata a memoria del donatore defunto

#trischenetv #avisprovincialedicz #giornatamemoriadeldonatoredefuntoSi è svolta a Conflenti, la giornata della memoria del donatore defunto. Hanno preso parte all'evento, le diverse delegazioni comunali, dell 'AVIS della Provincia di Catanzaro. Il corteo di labari rossi , dopo aver accolto le tre fiaccole e le tre intenzioni di preghiera dei Volontari AVIS , si è mosso,fino a Piazza Visora, dove si è svolta la cerimonia commemorativa. Dopo i saluti del Rettore della Basilica Don Adamo Castagnaro , dei Referenti di Area dell’Alto Ionio, Basso ionio e Area Tirreno e del Presidente di AVIS Provinciale Catanzaro Franco Pietro Parrottino, si è proceduto allo svelamento del Monumento a ricordo 2018. Un opera imponente in metallo, rappresentante un donatore ricurvo su un , quasi a formare una lettera C . La stessa, vuole simboleggiare per l’ideatore, la C del cuore solidale di ogni donatore. Un cuore che tiene in mano tre gocce, una nell’altra: una blu, una rossa ed una bianca. A significare le diverse realtà che si intrecciano e si amalgamano .Un’unica rete umana senza distinzioni e con un solo obiettivo, dare aiuto concreto a chi ne ha bisogno. Il monumento è stato realizzato, grazie al contributo dell ’Ing. Maria Concetta Torquato ,che lo ha progettato, della ditta Macrina ,che lo ha realizzato e della ditta Lombardo, che ha colorato l'opera. Dopo la presentazione del Monumento è stata deposta dal Presidente Provinciale di Catanzaro ,una Coroncina ,offerta dalla Comunale AVIS di Decollatura. Prima dell’Inizio della S. Messa, presieduta dal Rettore della Basilica Don Adamo Castagnaro e dai Parroci di Soveria Mannelli, Martirano Lombardo e Nocera Terinese, sono state lette le intenzioni di preghiera dai referenti di area e due poesie del Donatore scritte da due avisini del territorio. Questa importante manifestazione che si tiene ogni anno nella terza domenica di Settembre è divenuta ormai simbolo, a ricordo ,per tutti gli avisini della Provincia di Catanzaro

Pubblicato da Trischene TV su Giovedì 27 settembre 2018

http://www.lametino.it/Eventi/tutto-pronto-per-la-quinta-giornata-della-memoria-dei-donatori-defunti-dell-avis-provinciale-catanzaro-il-16-settembre.html

 

 

Evento Collaborazione Centro Screening Montepaone

https://youtu.be/hz2WRArp0XA

https://lacnews24.it/salute/asp-avis-insieme-prevenire-tumore-colon-retto_62043/

 

 

 

 

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply