News

46° Assemblea Avis Regionale Calabria: lavori istituzionali e formazione

By 28 Aprile 2018 No Comments

Due giorni intensi quelli del 28 e 29 aprile per Avis regionale Calabria. Già dal pomeriggio di sabato ben 150 persone, tra dirigenti avisini, dirigenti di altre realtà del terzo settore, ospiti e collaboratori, hanno preso parte ai lavori del seminario dal titolo “La Riforma del Terzo Settore e l’Accordo Stato-Regioni del 14.04.2016: riflessi e novità”. Tra gli interventi di apertura quello del padrone di casa, il Presidente Avis Comunale Torre Melissa, Vincenzo Lucà. Il Presidente Avis Calabria ha moderato gli interventi degli illustri relatori: il Dott. Claudio Bianchini, commercialista e componente Gruppo di Studio Avis Regionale Calabria e Fondazione Sapientia ed il Dott. Giorgio Dulio, Tesoriere AVIS Nazionale e componente Gruppo di Studio Avis Regionale Calabria e Fondazione Sapientia. A conclusione dei lavori una tavola rotonda ha visto anche gli interventi del Dott. Gianni Pensabene, portavoce del Forum del Terzo Settore Calabria, del Dott. Lorenzo Di Napoli, Presidente Coge, del Prof. Giuseppe Perpiglia, coordinatore del coordinamento del CSV, del Dott. Mancini in rappresentanza della Questura di Crotone, del Dott. Massimo Lauri, Presidente Avis Regionale Marche, dell’Avv. Rocco Monetta, Presidente Avis Regionale Basilicata, del Dott. Renzo Angeli, Vice Presidente Avis Regionale emilia Romagna e del Dott. Andrea Tieghi, Presidente Emo Servizi Srl.

Al termine del seminario un momento conviviale ha riunito tutti i partecipanti allietati durante la cena da un intrattenimento musicale offerto da Avis Provinciale Crotone, la quale ha anche predisposto un servizio transfer da e per la location della cena.

La domenica a partire dalle ore nove hanno preso il via i lavori istituzionali della 46° Assemblea Avis Regionale Calabria, a seguito delle procedure di accreditamento e di consegna degli omaggi offerti dalla sede regionale e dalla sede Avis Provinciale di Crotone. Oltre 270 i partecipanti che hanno condiviso i contenuti dell’ordine del giorno assembleare. Ad apertura dei lavori hanno portato il saluto della città il Sindaco Gino Murgi, il Presidente Avis comunale Torre Melissa, Vincenzo Lucà e il presidente Avis Provinciale Crotone, Pietro Vitale. Tra i punti più importanti la Relazione di missione del Consiglio Direttivo regionale esposta egregiamente dal Presidente regionale, Rocco Chiriano, il quale ha altresì presentato il Bilancio Sociale 2017 di Avis Calabria, consegnato a ciascun partecipante assieme al DVD del cinquantesimo anniversario di Avis Calabria, ripercorrendo tutte le attività svolte durante il precedente anno e l’esposizione chiara ed efficace del Bilancio Consuntivo 2017, del Bilancio Preventivo e del Budget 2018 da parte del Tesoriere, Amleto Massimiliano Pastore.

Tra gli interventi anche quelli dei cinque Presidenti Avis Provinciali: Franco Parrottino, Avis Provinciale Catanzaro, Antonio Tavernise, Avis Provinciale Cosenza, Pietro Vitale, Avis Provinciale Crotone, Diego Geria, Vice Presidente Avis Provinciale Reggio Calabria e Caterina Forelli, Avis Provinciale Vibo Valentia. Durante la mattinata sono intervenuti i formatori del Servizio Civile Nazionale, Dott.ssa Laura Tallarico, Dott. Broso Francesco ed il Prof. Giuseppe Muto, ai quali va un sincero ringraziamento per il lavoro svolto durante tutti questi anni per le formazioni del SCN ed il costante supporto a ciascuno dei cinquanta volontari in servizio presso le sedi avisine calabresi. Il Presidente Rocco Chiriano ha consegnato agli ospiti provenienti dalle sedi Avis regionali in segno di gratitudine delle targhe con il logo personalizzato dell’Assemblea. Sono stati, altresì, pubblicamente ringraziati per la preziosa collaborazione Antonio Amelio, per la cura al programma di contabilità, Salvatore Cavallaro, per la cura al programma GestAvis nonchè Vincenzo Parrottino, realizzatore del software. Un ringraziamento speciale è stato rivolto al consigliere Biagio Cutrì per la preziosa collaborazione da sempre resa e per la realizzazione del logo della 46° Assemblea Regionale, attraverso la consegna di una targa. Al termine dei lavori assembleari hanno portato il proprio saluto e quello della sede rappresentata: Domenico Nisticò, Componente Comitato Esecutivo AVIS Nazionale, Anna Moricca, Presidente Giurì Nazionale, Massimo Lauri, Presidente Avis Regionale Marche, Rocco Monetta, Presidente Avis Regionale Basilicata, Renzo Angeli, Vice Presidente Vicario Avis Regionale Emilia Romagna, Enrica Pacchiano, Presidente GADCO Calabria, Rosanna Reale, rappresentante dell’Associazione dei talassemici di Locri, Lorenzo Di Napoli, Presidente del Coge, Mariangela Giuffrè, Coordinatrice Consulta Giovani Regionale. Il Tesoriere Giorgio Dulio in rappresentanza di Avis nazionale ha tratto la sintesi dei lavori assembleari compiacendosi per le modalità di svolgimento dell’assemblea e degli ottimi risultati raggiunti.

 

Il Grand Hotel Balestrieri di Torre Melissa in occasione della 46° Assemblea Avis Regionale Calabria ha ospitato diversi stand. Primo fra tutti quello di Poste Italiane presente in Assemblea con l’annullo filatelico realizzato appositamente per l’evento di Avis Calabria. Tra gli altri stand quello di Emo Servizi S.r.l. e altri di prodotti tipici calabresi. La struttura regionale ringrazia ciascuno di loro per la collaborazione.

 

Showrell Bilancio Sociale 2017 Avis Calabria

 

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply