News

50^ Assemblea Avis Regionale Calabria

By 11 Gennaio 2022 No Comments

Il 12 dicembre, nei locali dell’Hotel Villaggio Eurolido di Falerna si è svolta la 50^ Assemblea Regionale dell’Avis Calabria.

Dopo i saluti istituzionali del rappresentante del Comune di Falerna, Assessore Salvatore Menniti, in un clima di serena collaborazione e piena condivisione delle proposte portate avanti, il Presidente dell’Avis Regionale Calabria, prof. Franco Rizzuti ha spiegato ai delegati convenuti dall’intera regione, i motivi che hanno portato alla convocazione dell’ Assemblea.

Nel suo intervento ha ricordato le norme associative e richiamato tutti i dirigenti avisini alla comune matrice di volontari e all’esigenza di essere sempre pronti a rispondere alle molteplici richieste che, quotidianamente, provengono dalla Sanità calabrese sopperendo alle necessità trasfusionali della regione. I presidenti provinciali da parte loro, hanno condiviso le linee di azione indicate e fatta proprie le richieste e le nomine enunciate nell’assemblea.

In particolare, sono state approvate all’unanimità, la nomina del Collegio dei Probiviri Regionali nelle persone degli avvocati: Sebastian Ciancio, Antonio Cutugno a Antonio Gerace (componenti effettivi), Giuseppe Albanese e Nicola Basilio Barbieri (componenti supplenti), nonché il ripristino del regolamento, in attesa delle preannunciate rettifiche allo Statuto e al Regolamento Nazionale.

Presenti anche il Tesoriere AVIS Nazionale, Domenico Nisticò ed il componente l’Organo di Controllo AVIS Nazionale, Marco Intrieri.

Particolarmente apprezzato il dono offerto a tutti i partecipanti da Mario Mendicino Presidente della sede comunale di Nocera Terinese, titolare del territorio di Falerna, che ha portato i saluti del territorio e dei suoi soci.

L’Assemblea si è poi conclusa con lo scambio di auguri e il pranzo sociale in un clima di reciproca collaborazione.

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply