News

Corso di formazione sulla Comunicazione Efficace

By 5 Luglio 2019 No Comments

Sabato 8 e domenica 9 giugno il gruppo di lavoro nazionale “Buone prassi di comunicazione in rete” si è riunito a Bologna presso la sede dell’AVIS per seguire il secondo incontro del corso di formazione “comunicazione efficace” a cura del docente Paolo Carmassi.

Il corso ha come oggetto la leadership e più in generale l’assunzione di ownership con l’acquisizione di tre aree dimensionali.

Dimensione individuale: l’individuo si pone al centro di ogni processo di leadership dimostrando capacità di conoscere sé stesso, di gestirsi, di auto-svilupparsi, di relazionarsi con gli altri.

Dimensione di gruppo: significa capacità di lavorare in squadra e dirigere un team di persone. Il lavoro di gruppo è fondamentale per affrontare e risolvere problemi troppo complessi per il singolo.

Dimensione organizzativa: per riuscire a operare in modo efficace nel contesto lavorativo di riferimento e in senso più generale nell’organizzazione, è necessario sfruttare le proprie competenze per far crescere l’organizzazione.

I contenuti principali sono:

  • Delega e controllo;
  • Correggere valorizzando;
  • Ruolo e capacità di valutare/monitorare;
  • Risorse (di persone, di strumenti, di tempo ed economiche) e KPI/azioni;
  • Comunicazione, negoziazione, condivisione e trasversalità;
  • Consapevolezza del valore del dato e dell’informazione;
  • Obiettivi: strategia e tattica;
  • Visione e problemsolving;
  • Responsabilità, auto-motivazione e decisione;
  • Protezione del gruppo ed equilibrio decisionale, coerenza ed equità;

Tutto questo utilizzando una metodologia interattiva con analisi di filmati, dialogo con i partecipanti e riflessioni su problemi con la sperimentazione di soluzioni.

Angelomaria Marcovicchio

buone prassi di comunicazione in rete

buone prassi di comunicazione in rete

buone prassi di comunicazione in rete

buone prassi di comunicazione in rete

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply