News

Convegno Unical e Airc sui nuovi approcci alla lotta ai tumori

By 14 Dicembre 2021 No Comments

Il 22 novembre, si è tenuta nell’aula gialla dell’Università della Calabria un importante incontro incentrato sulla Lectio Magistralis del Prof. Federico Caligaris Cappio, Direttore Scientifico dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. La Lectio è stata rivolta agli studenti dei Corsi di Studio in Medicina e Chirurgia, Farmacia e diverse altre discipline sanitarie.

L’evento, promosso dal Prof. Sebastiano Andò, nella sua qualità di Membro CTS Nazionale AIRC e Presidente CTS del Centro Sanitario UNICAL, ha visto anche la partecipazione del vicepresidente della Regione Calabria, Dr.ssa Giusy Princi e del Presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Cosenza, Dr. Eugenio Corcioni.

Importante e qualificata la presenza dell’AVIS con AVIS Regionale, Provinciale di Cosenza e Comunale di Rende e che ha consentito al Presidente regionale Prof. Franco Rizzuti, attraverso un suo breve, ma apprezzato, intervento di ribadire non solo la comune volontà di proseguire le attività all’interno dell’Unical, ma anche e soprattutto la propria disponibilità a collaborare anche nel campo della formazione e della divulgazione scientifica, agevolata dalla presenza del Prof. Andò che ha ribadito l’importanza del volontariato in generale e dell’AVIS in particolare, per portare avanti una collaborazione di grande valore etico, prima ancora che scientifico.

Scarica qui il video dell’intervento del ministro della salute, in collegamento da Roma, al convegno

https://www.rainews.it/tgr/calabria/video/2021/11/cal-sanita-ministrosperanza-unical-02839a2b-4fbe-4ad5-8d97-ee5c851ca658.html

 

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply