News

Formazione Avis Regionale Calabria e Avis Regionale Molise: a Termoli il convegno del 29 settembre

By 7 Ottobre 2019 No Comments

Si è svolta a Termoli la formazione dedicata alla “Riforma del Terzo Settore: aggiornamento e riflessioni sulle ricadute che la nuova normativa ha sugli ETS” erivolta non solo ai dirigenti avisini ma anche ai dirigenti degli altri ETS del territorio. I lavori sono stati moderati da Gian Franco Massaro, Presidente Avis Regionale Molise, mentre i relatori sono stati tutti dirigenti di Avis Calabria, in particolare all’apertura dei lavori, il Presidente Avis Calabria, Rocco Chiriano ha relazionato in merito alla “gestione delle risorse: aggiornamento e riflessioni sulle ricadute che la nuova normativa ha sugli ETS – Panorama delle novità”, a seguire è intervenuto il Dottore Commercialista Revisore legale dei conti, Giampaolo Carnovale che ha trattato il tema dell’antiriciclaggio e della revisione legale, infine a conclusione dei lavori il Presidente Avis Provinciale Catanzaro, Franco Pietro Parrottino, ha illustrato il programma gestionale di Contabilità AVIS ed ha presentato il nuovo progetto di realizzazione di una piattaforma unica regionale per la gestione associativa di una sede Avis. La platea, attenta e numerosa, ha interagito continuamente con i relatori, mostrandosi interessata alle materie trattate in continua evoluzione.

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply