News

Gli appuntamenti di “nuove prassi e comunicazione in rete” continuano

By 4 Dicembre 2018 No Comments

Gli appuntamenti di “buone prassi e comunicazione in rete” continuano con l’intento di migliorare la qualità della comunicazione associativa attraverso la condivisione di strategie di comunicazione, pratiche strumentali e attività di dialogo.

Il 13 ottobre a Firenze si è svolto il terzo appuntamento di questo percorso con l’affinamento della mappatura delle pratiche individuate attraverso la compilazione del “Canvas delle pratiche Avis”. Il Canvas offre l’opportunità di riflettere in maniera analitica sulla congruità fra valore o beneficio atteso, relazioni e canali utilizzati per raggiungere i beneficiari. Momento particolare della giornata l’incontro con Roberto Bernocchi, consulente di comunicazione e docente universitario, per iniziare un percorso sul tema della “costruzione di una comunità online”.

Il 24 novembre si è svolta una giornata formativa con la dott.sa Valentina Falcinelli, esperta di scrittura per siti. La giornata è stata particolarmente interessante, in quanto Valentina Falcinelli ha cercato di dare le linee guida per una scrittura professionale sul web. Ha parlato di progetto di comunicazione attraverso l’utilizzo del giusto linguaggio, del “ToV- Tone of Voice”, dei contenuti, dell’emotività del testo, key word, la visibilità SEO spiegando in maniera chiara e approfondita. La giornata è stata accompagnata dalla bravissima graphic recording Veronica Vitale che ha immortalato le parole di Valentina Falcinelli nella propria raffigurazione grafica.

 

Angelomaria Marcovicchio

 

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply