News

I Gruppi di Lavoro di Avis Calabria e la loro attività

By 19 Settembre 2017 No Comments

Anche il mese di settembre ha visto l’impegno dei quattro Gruppi di Lavoro di Avis regionale nel riunirsi in due sedute, tenute presso la sede regionale nei giorni 8 e 19 settembre, per intavolare i dettagli dei prossimi progetti regionali.

Ecco il report aggiornato dei progetti.

 

Stato dell’arte dei progetti dei gruppi di lavoro di Avis Calabria – Settembre 2017

I nuovi gruppi di lavoro di Avis Calabria, ricostituiti a giugno 2017, sono quattro:

  • Comunicazione, Promozione, Fidelizzazione e Terzo Settore.

Ecco i componenti:

Cassano Lucio, Cutrì Biagio, Olivito Giovanni, Ritorno Nicola, Rizzo Stefano, Veraldi Valerio. Il referente è Marzano Carmelo.

 

  • Formazione, Scuola, Università e Famiglia.

Ecco i componenti:

Aiello Maria Francesca, Arruzza Giuseppe, Calipari Myriam, Como Gianluigi, Geria Diego, Iannetti Loredana, Mastroianni Katiuscia, Micalizzi Giovanna, Schipani Natale. Il referente è D’Agostino Mariangela.

 

  • Giovani, Sport, Servizio Civile Nazionale ed Ambiente.

Ecco i componenti:

Corso Immacolata, Falzetta Maurizio, Marcovicchio Angelomaria, Muto Giuseppe, Rogliano Giulio. Il referente è Giuffrè Mariangela.

 

  • Tecnico-Sanitario, Informatizzazione ed Infrastrutture.

Ecco i componenti:

Carvelli Lucrezia, Crea Rosario, Ferrara Leonardo, Francolino Antonino, Gigliotti Giosina, Palmieri Giorgio, Schirripa Pietro, Torcasio Giovanni. Il referente è Sorgiovanni Ilario.

 

Ad oggi gli incontri sono stati cinque, tutti tenuti presso la sede sociale di Avis Calabria con una numerosa partecipazione che ha visto il Presidente Regionale illustrare le linee guida insieme ad alcuni suggerimenti operativi in merito alla progettazione ed alla realizzazione delle nuove idee progettuali.

Di seguito si riporta lo status delle idee progetto di ciascun gruppo.

  1. Gruppo Comunicazione, Promozione, Fidelizzazione e Terzo Settore.

Il gruppo comunicazione è stato il primo a partire già dal mese di agosto con il progetto Red Summer Smile 2017 (progetto Anguria), un progetto legato alla campagna estiva di Avis Calabria, che ha visto l’adesione di ben 12 sedi Avis Comunali della regione con un feedback di numero di partecipanti all’evento di circa 10.000 persone.

Due sono, invece, i progetti a cui è stata attribuita la priorità di realizzazione. Il primo è UnicAvis, legato alle Università della Calabria.

Tale progetto sarà realizzato con il supporto ed il coordinamento delle sedi Avis provinciali.

Il progetto prevede la realizzazione della giornata del donatore universitario, preceduta da una campagna promozionale realizzata attraverso la postazione, su tutta l’area universitaria, di diversi manifesti dal supporto rigido. Sarà organizzata una raccolta sangue, per il tramite delle Avis provinciali, e un piccolo evento conclusivo, come ad esempio lo spettacolo dell’artista Marsha De Salvatore.

Il gruppo ha individuato al suo interno coloro i quali, attraverso il supporto della segreteria regionale, prenderanno i primi contatti con il comitato studentesco delle Università per la prima presentazione del progetto. In specifico per l’università di Catanzaro è stato incaricato Lucio Cassano, per l’università di Reggio Calabria Mariangela Giuffrè e per Cosenza Stefano Rizzo.

Il secondo progetto è MurAvis.

L’obiettivo è la riqualificazione territoriale dei centri storici e/o di quelle aree urbane abbandonate o in degrado attraverso la realizzazione di Murales legati al tema del dono, ed arricchiti da una frase caratteristica in dialetto. Verrà consegnato alle sedi Avis Provinciali un regolamento per coloro che aderiranno al progetto, al fine di coinvolgere le Avis Comunali del proprio territorio. In particolare, l’Avis regionale pubblicherà, anche attraverso le Avis provinciali, una manifestazione di interesse rivolta alle Avis comunali che intendono proporsi come soggetto attuatore del progetto mettendo a disposizione risorse tecniche e logistiche e che offrano il premio finale. L’Avis regionale si farà carico di un contributo economico, in misura ancora da determinare, destinato direttamente alla sede Avis Comunale che sarà prescelta.

All’interno del gruppo è stato incaricato Stefano Rizzo per la stesura della bozza di regolamento, che terrà conto dei vari vincoli architettonici, paesaggistici e ambientali suggeriti dal referente Carmelo Marzano. E’ prevista la costituzione di una giuria che valuterà i lavori per l’assegnazione del premio finale. Tale giuria sarà preferibilmente composta dal componente interno Biagio Cutrì e da un altro esterno. Sarà consegnata, invece, a tutti i partecipanti una penna usb contenente la mappatura completa dei lavori prodotti. Le immagini dei Murales verranno, altresì, proposte per la realizzazione di locandine promozionali.

Una prima fase campione del progetto coinvolgerà cinque Avis comunali, una per ciascuna provincia, e si concluderà entro il periodo natalizio.

Il gruppo Comunicazione, inoltre, a partire dal mese di ottobre prossimo, sarà impegnato in un progetto biennale di comunicazione integrata diretto dal Prof. Pira Francesco, docente di comunicazione e giornalismo presso l’Università degli studi di Messina. L’obiettivo del lavoro sarà quello di dotare la realtà associativa calabrese di una comunicazione efficace, che ben conosce il suo territorio e gli strumenti necessari per attuare un vero piano di comunicazione che miri ad una formazione continua in materia.

 

  1. Formazione, Scuola, Università e Famiglia.

Il gruppo Scuola ha presentato cinque progetti e tra questi ne sono stati scelti tre.

Il primo è Strumenti per formare che consiste in una specifica formazione destinata ai referenti scuola e/o presidenti delle Avis comunali che saranno coinvolti nei progetti da introdurre nelle scuole del proprio territorio. La formazione sarà realizzata da Avis Calabria, attraverso degli esperti, preferibilmente nel mese di ottobre prossimo, per fornire gli strumenti necessari ad una efficace comunicazione all’interno delle scuole. A tal proposito il gruppo ha individuato al suo interno un membro per provincia che indicherà i referenti comunali interessati alla formazione e quindi ai progetti scuola. La fase successiva alla formazione sarà quella di ricevere dalle Avis comunali, che hanno partecipato alla formazione, la rosa di scuole da coinvolgere con due progetti. Con questa indicazione sarà possibile per Avis Calabria effettuare l’ordine del materiale necessario alla realizzazione del progetto. Il referente e/o presidente comunale contatterà direttamente gli istituti scolastici e presenterà i due progetti scuola scelti dal gruppo di lavoro regionale: Cittadini solidali…ora e Avis una risorsa per la scuola.

Il progetto Cittadini solidali…ora è un progetto modulare destinato agli studenti e diviso in diversi laboratori a seconda delle classi interessate, dalla scuola dell’infanzia alle scuole secondarie di secondo grado. Prevede, per ciascun laboratorio, una fase di presentazione dell’Associazione ed una fase laboratoriale.

Il progetto Avis una risorsa per la scuola, invece, è destinato al personale della scuola: dirigenti, referenti e docenti. Propone l’AVIS quale importante risorsa didattica e formativa per quanto concerne l’insegnamento di Cittadinanza e Costituzione, al fine, altresì, di far conoscere la mission dell’Associazione ed i suoi prodotti scuola; inoltre, al fine di potenziare la capacità attrattiva dell’evento, sarà importante prevedere l’accreditamento della formazione per il rilascio di crediti formativi ai partecipanti.

 

  1. Giovani, Sport, Servizio Civile Nazionale ed Ambiente.

Il gruppo giovani risulta ancora in fase di assestamento, vista la non completa rappresentanza delle cinque province della regione e vista la momentanea mancanza della costituzione di alcune consulte giovani provinciali. I progetti presentati sin’ora sono cinque ma ancora non è stata assegnata alcuna priorità.

 

  1. Tecnico-Sanitario, Informatizzazione ed Infrastrutture.

Le schede progetto presentate sono cinque. Tra le priorità è stato assegnato il progetto Contaglobuli che consiste nella dotazione di una macchina, prevista nei punti raccolta, che fornisca al medico valutatore parametri ematologici aggiuntivi al fine di stabilire l’idoneità alla donazione. Nello specifico si tratta di un analizzatore in grado di eseguire gli esami emocromocitometrici completi di formula leucocitaria a tre popolazioni, con possibilità di campionamento da provetta primaria chiusa e aperta e da micro-provetta.

Il gruppo ha reperito un preventivo per l’acquisto della macchina che, risultato eccessivamente oneroso, è stato escluso, pertanto si è deciso di chiedere nuovi preventivi per il comodato d’uso delle macchine che preveda l’acquisto dei soli reagenti, razionalizzando i costi.

Il secondo progetto è quello dedicato al monitoraggio in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, in conformità del D.Lgs n° 81/2008 e s.m.i. destinato all’adeguamento delle strutture di raccolta, delle sedi accreditate al servizio civile nazionale nonché delle sedi con personale dipendente.

Avis Calabria fornirà, altresì, consulenza e formazione in materia.

Il gruppo ha già ricevuto un preventivo in merito alla dotazione dei DVR per le 34 sedi accreditate al servizio civile ed è in attesa di riceverne altri.

Il terzo progetto dedicato allo Screening del Diabete è in fase di redazione con la collaborazione del Prof. Agostino Gnasso, Professore associato di medicina interna presso UMG di Catanzaro. L’obiettivo sarà quello di misurare il livello di glicemia ematica al fine di individuare i soggetti a rischio insorgenza diabete. Tuttavia ancora non è stato stabilito se è più opportuno utilizzare la metodica di prelievo del sangue capillare o venoso.

Il gruppo sta procedendo ad individuare gli interventi più efficaci per intervenire sui fattori di rischio.

Nell’ultima riunione sono state presentate due schede progetto: DietAvis e Plasmiamo il Futuro. La prima ha l’obiettivo di portare, in sede di donazione, un biologo nutrizionista professionista o un medico specializzato in endocrinologia e nutrizione per fornire consigli utili ai donatori; la seconda punta a far conoscere il plasma e gli emoderivati onde veicolarne la donazione.

Il gruppo tecnico-sanitario, inoltre, sarà, a breve, coinvolto nella revisione di un manuale dedicato ai medici impegnati nelle raccolte, nel quale saranno riprese le patologie più importanti al fine di realizzare uno strumento di immediata consultazione in sede di valutazione idoneità del donatore.

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply