News

Il mese di Marzo di Avis Comunale Reggio Calabria

By 9 Aprile 2021 No Comments

Sono passati 67 anni da quel 23 Marzo in cui un gruppo di nostri concittadini, già informati di quello che già da anni era accaduto a Milano e, soprattutto, fortemente motivati a dare una mano ai loro concittadini con problemi di salute, si riuniscono e danno vita all’Avis Reggina.

Tanti sono stati i presidenti ed i direttivi che si sono avvicendati in questi anni ma uno solo è stato il leitmotiv di ciascuno: continuare a camminare sulla strada tracciata da chi ci ha preceduto ma cercando sempre di stare al passo con i tempi.

I cambiamenti sono stati numerosi e di imponente importanza, ma ciò che non è mai mancato sono stati il sorriso e la disponibilità dei nostri donatori, che non si sono fatti bloccare neanche dalla pandemia.

A loro, pertanto, va tutta la nostra riconoscenza e per loro si rinnova il nostro impegno a fare del nostro meglio (come recita il nostro inno ufficiale) affinché L’Avis Reggina possa mantenere gli standard di qualità che da anni ormai la distinguono nel panorama della sanità calabrese.

Andiamo, perciò, avanti con l’esperienza degli adulti e l’entusiasmo dei ragazzi!

Da sinistra in piedi: Mimmo Nistico’, Myriam Calipari, Daniele Castrizio.

Accosciati: Beatrice Romeo, Vincenzo Romeo, Rossana Arcano e Andrea Bruno

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply