News

La formazione in collaborazione di Avis Calabria e Avis Sicilia

By 7 Gennaio 2019 No Comments

Domenica 9 dicembre si è tenuto a Catania un convegno dedicato alla “Gestione delle risorse ed alla Revisione Legale alla luce della Riforma del Terzo Settore”, organizzato da Avis Sicilia grazie alla collaborazione di Avis Calabria che condivide con la consorella regionale il progetto di percorso formativo dedicato ai decreti attuativi della Riforma del Terzo Settore.

In particolare questa tappa, ospitata dall’Hotel Sheraton di Catania, ha visto la presenza di oltre 100 partecipanti tra tesorieri, revisori dei conti e dipendenti delle strutture avisine di tutta la Sicilia. A moderare gli interventi è stato il Rag. Pasquale Bucolo. In apertura dei lavori sono intervenuti il Presidente Avis Provinciale Catania, Carlo Scicchitano, il Presidente Avis Comunale Catania, Francesco Malerba, il Presidente del Co.Ge Sicilia, Vito Puccio, il Consigliere AVIS Nazionale, Dario Genovese ed il Presidente Avis Regionale Sicilia, Salvatore Mandarà.

I relatori del convegno sono stati, invece, il Rag. Salvatore Guarrera, revisore dei conti di Avis Sicilia che è intervenuto sulla revisione legale, il controllo dei conti e di legittimità e il Dott. Rocco Chiriano, Presidente Avis Calabria, il quale, partendo dall’Accordo Stato Regioni del 14.04.2016, ha delineato le novità fiscali, amministrative e gestionali anche alla luce della Riforma del Terzo Settore. L’intervento del Dott. Chiriano si è concluso con la presentazione, completa di simulazione in diretta, del programma di Avis Calabria dedicato alla contabilità di cassa concesso gratuitamente ad Avis regionale Sicilia per tutte le sue strutture.

Al termine delle relazioni si è aperto il dibattito ai quesiti.

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply