News

Riunione con la Struttura Regionale di Coordinamento per programmazione 2021

By 11 Dicembre 2020 No Comments

Giorno 19 novembre si è tenuto in modalità video conferenza un incontro con la Dottoressa Liliana Rizzo.

Presenti per i Centri Trasfusionali il Dott. Alfonso Trimarchi, il Dott. Francesco Zinno e la Dott.ssa Gabriella Talarico e per le Associazioni, Avis Calabria, nella persona del Presidente facente funzione Maria Francesca Aiello, e Fidas Calabria, con il Presidente Antonio Parise.

Dopo un’attenta valutazione delle donazioni effettuate nel 2020, la Dott.ssa Rizzo ha ribadito la necessità di un impegno maggiore per l’incremento delle raccolte.

L’Avis Calabria ha dichiarato di essere disponibile nell’attuare strategie di promozione con l’obiettivo di diffondere ad ogni livello la cultura del dono, nella convinzione che ogni realtà debba contribuire con le proprie caratteristiche sul territorio.

Altro impegno ancora da sostenere è la donazione del plasma, essendo ancora la regione Calabria non autosufficiente. A tal proposito l’Avis Regionale chiede ulteriore impegno ai centri trasfusionali disponibili per il momento solo per un supporto organizzativo.

 La Dottoressa Rizzo si riserva di convocare i Direttori dei Centri trasfusionali per una pianificazione delle attività future.

 

Maria Francesca Aiello

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply