News

22 gennaio – Celebrazione per la bandiera verde all’IC “Scopelliti” di Girifalco (CZ)

By 6 Febbraio 2020 No Comments

È stata una bella manifestazione, degna di un riconoscimento importante come l’essere insigniti della “BANDIERA VERDE”. Stiamo parlando dell’I.C. “A. Scopelliti” di Girifalco (CZ). A questo importante riconoscimento ha dato il suo contributo, per quanto di sua competenza, anche l’Avis.
Infatti, al tavolo della presidenza è stato invitato, per far sentire anche la voce della nostra associazione, il nostro segretario, il professore Giuseppe Perpiglia, nella sua qualità di componente del gruppo scuola di Avis nazionale.
Il professore Perpiglia ha spiegato al numeroso pubblico lo stretto legame che intercorre tra Avis, scuola ed ambiente. Il nostro segretario ha affermato che il gesto della donazione, per quanto importante per coloro che si trovano in stato di necessità, è solo la classica punta dell’altrettanto classico iceberg. La parte sommersa è quella più importante, senza la quale la donazione non sarebbe possibile. Nella zona sommersa un ruolo di primo piano spetta ai sani e corretti stili di vita, che presumono un ambiente non inquinato.
La solidarietà, sentimento su cui poggia tutto il volontariato, vuol dire tenere conto delle esigenze e dei bisogni altrui, anche quelli legati ad un ambiente accogliente e non degradato e violentato.
Il legame tra scuola e Avis è un dato di fatto praticamente da sempre, infatti all’art. 2 del nostro Statuto impone la promozione della salute e di corretti sitli di vita, oltre alla promozione del dono e della cultura della solidarietà.
Molto interessanti i programmi elettorali dei due baby-sindaci che stanno a dimostrare che, quando i ragazzi vengono correttamente ed intelligentemente stimolati, sono in grado di sorprenderci con le loro idee e la loro maturità.
Prof. Giuseppe Perpiglia

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply