News

Avis Provinciale Crotone

By 11 Ottobre 2021 No Comments

Il mese di agosto di Avis Provinciale Crotone

1) Giornata di raccolta organizzata dall’Avis di Verzino nella frazione di Perticaro nel comune di Umbriatico.

Nella mattinata del 3 agosto, la sede Avis di Verzino ha organizzato una giornata di raccolta di sangue straordinaria in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Umbriatico presso la Frazione di Perticaro. Questa giornata di solidarietà, volta a valorizzare la promozione del dono del sangue, è stata fortemente voluta dal Sindaco Pietro Greco. Si sono presentate più di 25 persone, la maggior parte giovanissimi. Le unità di sangue prelevate sono state 16, un ottimo risultato per la piccola frazione.

Il consiglio direttivo dell’Avis Comunale di Verzino, in segno di ringraziamento, ha consegnato una targa ricordo al Sindaco di Umbriatico.

Un grandissimo grazie al gruppo dei donatori della piccola frazione, soprattutto ai più giovani, perché il ricambio generazionale è elemento principale nella raccolta del sangue.

 

2) Giornata di raccolta dell’Avis Cutro sulla costa a Le Castella.

Sabato 6 agosto l’Avis di Cutro ha organizzato la giornata di raccolta presso la località turistica di Le Castella. La raccolta presso i locali parrocchiali, grazie all’ospitalità del Parroco Don Francesco Loprete, ha permesso di raccogliere ben 20 sacche di sangue grazie anche ai turisti presenti. Le raccolte sono organizzate soprattutto con l’impegno del donatore Salvatore Marroccoli, in servizio presso la Stazione Carabinieri di Isola di Capo Rizzuto, rappresentando un punto fermo per i donatori locali.

Come è risaputo, la sede Avis di Le Castella venne chiusa per inattività. Da allora, per non perdere i donatori locali, la sede di Cutro si occupa della programmazione delle raccolte, inserendo nel proprio calendario le giornate dedicate alla località costiera.

La prossima giornata di raccolta è fissata per sabato 3 dicembre.

3) Giornata di raccolta dell’Avis Comunale di Crotone sulla lega Navale in collaborazione con il gruppo giovani del PD.

Come avviene ormai da anni, l’Avis di Crotone e i Giovani del Partito Democratico collaborano nella raccolta di sangue per sopperire alla carenza del periodo estivo. Lunedì 8 agosto, in una giornata all’insegna dell’allegria, presso la Lega Navale le autoemoteche dell’Avis hanno accolto i donatori, permettendo la raccolta di 24 sacche. Nel corso della mattinata, nel prosieguo della collaborazione tra Avis e ADMO, sono stati effettuati anche 3 prelievi per la tipizzazione ai fini della donazione del midollo osseo.

 

 

4) Manifestazione a Belvedere Spinello.

Martedì 9 agosto l’Avis e la Proloco di Belvedere Spinello hanno collaborato per la realizzazione della II edizione dell’evento “ara ruga”, giornata dedicata alla musica, all’intrattenimento, a mostre, visite guidate e al divertimento per le vie del centro cittadino. L’occasione è servita per promuovere la raccolta di sangue attraverso l’allestimento di gonfiabili per i bambini e un gazebo info promozionale per gli adulti.

 

5) Seconda Giornata di raccolta presso il Camping Punta Alice a Cirò Marina. Raccolta dell’Avis Cotronei a Trepidò presso il Villaggio Palumbo.

Giovedì 18 agosto si è svolta la seconda delle due giornate di raccolta organizzate dall’Avis di Cirò marina, presso il camping di Punta Alice. L’evento, diventato ormai appuntamento fisso, è atteso ogni anno da tutti gli ospiti del campeggio che compiono il nobile gesto anche durante le ferie aiutando ad evitare la carenza di sangue dei mesi estivi. La giornata di raccolta ha permesso di raccogliere ben 35 unità di sangue.

Nella stessa giornata la sede di Cotronei ha organizzato una giornata di raccolta in Sila presso la località turistica di Villaggio Palumbo, raccogliendo 12 sacche di sangue.

6) Raccolta sangue a Petilia Policastro e consegna borse di studio “Pietro Ierardi”.Domenica 21 agosto l’Avis di Petilia Policastro, nel corso di una giornata di raccolta, ha consegnato gli attestati di partecipazione alla borsa di studio intestata al prof. Pietro Ierardi, tra i soci fondatori della sede Petilina scomparso prematuramente. La borsa di studio è riservata a studenti donatori e a studenti figli di donatori che si sono distinti per l’impegno nel corso dell’anno scolastico. Lo scopo del premio è quello di infondere nei giovani i valori della solidarietà e di impegno civile che erano un punto cardine del prof. Ierardi. Le sei borse di studio annuali sono così suddivise:  2 per le scuole elementari (€ 100,00); 2 per le scuole medie (€ 150,00); 1 per la scuola superiore (€ 200,00) e 1 per studente donatore (€ 250,00). La giornata ha permesso la raccolta di  31 sacche di sangue.

   

 

7) Serata musicale con consegna delle benemerenze da parte dell’Avis Comunale di Casabona.

Domenica 21 agosto la sede di Casabona ha consegnato le benemerenze ai donatori. La manifestazione è stata affiancata da una serata musicale nella piazza adiacente la Chiesa di San Nicola Vescovo. Prima dell’inizio del concerto, il presidente della sede di Casabona, Vincenzo Mazza, il presidente Provinciale Pietro Vitale e quello Regionale Franco Rizzuti sono saliti sul palco per i saluti istituzionali. Il Consiglio direttivo della sede di Casabona ha voluto omaggiare il suo Presidente con una targa di ringraziamento consegnata dai Presidenti Vitale e Rizzuti. Il riconoscimento ha voluto evidenziare l’impegno di Enzo Mazza nel campo sociale il quale, oltre a gestire la sede Avis locale, collabora e mette a disposizione il suo tempo a favore di tutte le Associazioni del territorio. Oltre alla targa, anche al Presidente è stata consegnata la benemerenza come donatore. Ai Presidenti Vitale e Rizzuti è stato consegnato un cesto di ringraziamento contenente prodotti tipici locali. Alcuni giorni prima una piccola manifestazione con consegna delle benemerenze ai donatori è stata organizzata nella frazione di Zinga. La serata è proseguita con la magnifica esibizione della Baboomba Band, una cover band tribute a Zucchero, proveniente da Cosenza.

            

 

 

 

Il mese di luglio di Avis Provinciale Crotone

1) Consiglio Provinciale itinerante a Cirò Marina del 02.07.2022.

Sabato 2 luglio si è svolto, sempre in modalità itinerante, il Consiglio Provinciale di Crotone. Questa volta è stata la Comunale di Cirò Marina ad ospitare i lavori consiliari presso i locali del White Beach, sito sul lungomare cittadino. Alcuni punti all’ordine del giorno: 1) la ratifica delle dimissioni da segretario Giuseppe Perpiglia, 2) la richiesta di contributo economico da parte della sede Comunale di Cutro in occasione delle manifestazioni per i 30 anni di attività, 3) l’andamento delle raccolte e l’organizzazione di eventuali eventi promozionali sul territorio, 4) comunicazioni varie del Presidente Provinciale. Prima dell’apertura dei lavori, il presidente Vitale ha dato la parola al presidente della sede locale, Cataldo Golino, per i saluti di benvenuto. Tra le comunicazioni, il Presidente Vitale ha informato il Consiglio: dell’inoltro della domanda di immissione al Corap per l’acquisto del terreno  e la costruzione della sede provinciale; che a breve saranno rimborsati il III e il IV Trimestre del 2021;  ha elogiato alcune sedi per le attività svolte. Tra queste, proprio la sede di Cirò Marina per la raccolta del 2 giugno presso la Casa vinicola “Librandi”. Apprezzamenti sono stati fatti alla sede di Petilia per l’organizzazione della campagna “Dona e scegli un esame gratuito”, che prevede un esame gratuito a scelta tra i donatori attivi. Il Presidente ha fatto presente il ritardo dell’ASP relativo alla firma della nuova convenzione che sarebbe dovuta avvenire entro il 4 giugno. Si è passati al punto riguardante le dimissioni del segretario Giuseppe Perpiglia. Il Presidente  lo ha invitato a prendere la parola al fine di esporre le ragioni di tale scelta. Dopo una serie di scambi di opinioni non condivise, il Presidente ha ringraziato il consigliere Perpiglia per il lavoro svolto. Successivamente, per la scelta del nuovo segretario è stato proposto il consigliere Giuseppe Comberiati, proveniente dalla sede di Petilia. La scelta è stata fatta per premiare il costante lavoro della sede petilina e quello del consigliere Comberiati, esempio di serietà e perseveranza. La proposta non ha avuto bisogno di essere votata perché è stata accolta da un applauso unanime. I lavori sono proseguiti normalmente. Prima del termine, la sede di Cirò marina ha voluto omaggiare i presidenti delle sedi Comunali con una penna personalizzata con il proprio nome. I lavori si sono conclusi con un bellissimo momento conviviale, una cena offerta dalla Comunale di Cirò Marina, che a breve diventerà la terza sede fissa della provincia di Crotone.

      

 

2) Giornata di raccolta presso il camping Punta Alice a Cirò Marina.

Come ormai da consuetudine, la sede di Cirò Marina, riserva due appuntamenti con la donazione del sangue presso il Camping di Punta Alice. L’evento, rappresenta l’occasione per promuovere la cultura del dono anche nei luoghi di villeggiatura e per prevenire la carenza di sangue nei mesi estivi. Giorno 14 luglio, in un clima rovente, sono state prelevate ben 19 sacche di sangue. La prossima giornata di raccolta presso il campeggio è stata programmata per il 18 agosto.

   

 

3) Collaborazione con l’ADMO durante le raccolte di Cutro e Torre Melissa.

In occasione delle giornate di raccolte di sangue che si sono svolte a Cutro il 10 luglio e a Torre Melissa il 16 luglio, l’Avis ha collaborato con l’ADMO, dando la disponibilità ai candidati donatori di sottoporsi al prelievo per la tipizzazione. Si sono presentati un candidato per sede, i quali, oltre al prelievo, hanno anche donato il sangue. Nell’occasione entrambe le sedi hanno raccolto 24 sacche ciascuna. A giugno, la referente ADMO di Reggio Calabria aveva contattato il Presidente Vitale chiedendo la disponibilità dei sanitari Avis ad effettuare i prelievi durante le giornate di raccolta. I candidati, registrati tramite la piattaforma ADMO, sono stati quindi indirizzati ai punti di raccolta sul territorio. In realtà i candidati prenotati erano 8 e le sedi interessate oltre a quelle di Cutro e Torre Melissa, erano Cirò Marina (3 candidati per il 24 luglio), Strongoli Marina (1 candidato per il 31 luglio) e Isola di Capo Rizzuto in collaborazione con la Fratres (2 candidati per il 17 luglio). Purtroppo non si sono presentati…..!

 

4)  Giornata di raccolta presso il Bar Tabacchi Park Ionio a Steccato di Cutro.

Anche quest’anno l’Avis di Cutro ha organizzato la raccolta nella frazione costiera di Steccato di Cutro. Giorno 23 luglio l’autoemoteca ha sostato nel piazzale del Bar Tabacchi Park Ionio. I volontari dell’Avis, come avviene ormai da anni, si sono prodigati nel promuovere ed invitare alla donazione i turisti presenti in loco. Molti di loro, già donatori, hanno accolto di buon grado l’invito e piuttosto che saltare “il turno dei 90 giorni”, hanno preferito donare per l’Avis Cutro. La colazione post donazione è stata offerta come sempre da Carmine e Salvatore Errico, titolari del Bar Tabacchi, che hanno messo a disposizione il loro personale per il servizio ai tavolini. A tutti i partecipanti, anche a quelli che non hanno potuto donare, è stata regalata una borsa della spesa in TNT con il logo Avis. Le prossime raccolte sono previste per Sabato 6 agosto a Le Castella, dove da circa 4 anni l’Avis Cutro sopperisce alla mancanza della sede, il 12 e il 29 agosto presso la sede fissa di Piazza Umberto I.

 

5) Giornata di raccolta a Marina di Strongoli in collaborazione con Coffee House .

Domenica 31 luglio l’Avis Comunale di Strongoli ha organizzato una raccolta di sangue in collaborazione con la Coffee House, azienda nel settore della vendita di cialde e capsule di caffè, al fine di sensibilizzare ulteriormente la donazione del sangue, soprattutto nel periodo estivo, quando si registrano periodi di carenza.  I due giovani titolari, Francesco Olmo e Vanessa Vona, che hanno rifornito gratuitamente la sede di Strongoli di cialde, hanno offerto la colazione a tutti quelli che si sono recati a donare e inoltre, nell’occasione non si sono risparmiati e hanno offerto il loro braccio per la donazione.

   

 

6) 1992/2022 30° Anniversario dalla costituzione dell’Avis Comunale di Cutro.

Sabato 30 e domenica 31 luglio si sono svolte le manifestazioni celebrative del 30° anniversario dalla costituzione della sede Comunale di Cutro, avvenuta il 2 maggio del 1992. La sede di Cutro è nata come sede sul territorio seconda a quella di Crotone e prima della costituzione della sede provinciale, avvenuta nel 1993. La prima sabato 30 luglio presso la sala polivalente “Falcone e Borsellino” con il convegno dal titolo “30 ANNI …SEMPRE GIOVANI”. Alla manifestazione, l’intervento del presidente Giovanni Apa ha sottolineato l’importanza del gesto della donazione, ha ringraziato i donatori e tutti quelli che si sono prodigati per la riuscita dell’evento. Ha ringraziato la sede provinciale e quella regionale per aver patrocinato l’evento e per aver elargito anche un  contributo economico. Il dott. Girolamo Bonfissuto, della Commissione Straordinaria del Comune di Cutro, ha manifestato la sua soddisfazione e ha  elogiato la bellissima realtà dell’Avis locale. Il Presidente Provinciale Pietro Vitale, già facente parte  della sede di Cutro, ha ripercorso le tappe e i traguardi ottenuti in questi 30 anni, ringraziando Demetrio Barozzi e Francesco Muto, per aver sempre supportato e sostenuto  i progetti che hanno portato la sede di Cutro ad essere una splendida realtà, conosciuta e apprezzata nel mondo Avisino. Ha ripercorso le difficoltà ma anche le soddisfazioni avute nella creazione della sede fissa di Cutro. Franco Rizzuti, Presidente di Avis Regionale Calabria, ha portato i saluti di Avis Nazionale, purtroppo non presente con il suo Vicepresidente Vicario Fausto Aguzzoni per motivi di salute. Il Presidente Rizzuti, definitosi anche memoria storica dell’Avis, per l’esperienza maturata e per aver contribuito a fondare tutte le sedi Avis sul territorio nate dopo quella di Cutro, ha ripercorso il cammino dell’Avis, ha elogiato il presidente Vitale per il suo operato, ha illustrato le attività e le difficoltà del ruolo che ricopre e, riallacciandosi al tema del convegno, ha evidenziato quanto siano importanti i giovani in una associazione come l’Avis che ormai si avvicina ai cento anni. Toccante il ringraziamento dell’associazione Talassemici attraverso il messaggio di una loro associata. Nel corso della serata sono state consegnate le benemerenze ai donatori, due in oro con rubino per il traguardo di 86 e 76 donazioni. Dieci sono stati i premiati con benemerenza in oro per aver raggiunto il traguardo delle 50 donazioni. Nell’occasione sono state consegnate delle targhe di ringraziamento alla Commissione Straordinaria del Comune, al Presidente Provinciale, Regionale e al già Presidente Comunale “Ciccio” Muto. L’Avis ha voluto consegnare due targhe alle associazioni Aido e a quella di Pubblica Assistenza della Croce Verde, nate insieme all’Avis Cutro. I Presidenti delle rispettive associazioni sono intervenuti ringraziando e ripercorrendo il cammino del volontariato a Cutro. Una targa di ringraziamento è stata consegnata al Geom. Giuseppe Stirparo che ha curato e realizzato in maniera gratuita il piano di sicurezza per la manifestazione in piazza. Prima di concludere la serata con il buffet sono stati consegnati dei fiori alla presentatrice Felicia Frontera, già segretaria Avis Cutro e alla volontaria del servizio Civile Francesca Bonaccio.

Domenica 31 luglio, dalle 18:30 alle 20.30 in Piazza Giò Leonardo di Bona, la manifestazione per i 30 anni è proseguita con attività di intrattenimento per i bambini, con gonfiabili, pop-corn e zucchero filato gratuito. Alle 22, in una piazza allestita con bandiere, striscioni, il gazebo gonfiabile dell’Avis e la presenza dei mezzi mobili Avis, si è esibito il cantante Davis Muccari con il suo gruppo e, a seguire, l’ironia del cabarettista Gennaro Calabrese ha divertito i presenti. Ad arricchire ancor di più la manifestazione è stata la presenza di alcuni rappresentanti della Consulta Giovani Regionale, che, impegnati in un progetto regionale, hanno allestito un gazebo info-promozionale e hanno consegnato gadget ai passanti, rimanendo fino a tarda serata. A conclusione della manifestazione i volontari dell’Avis erano molto stanchi ma soddisfatti. A settembre si riprenderanno i festeggiamenti con una terza manifestazione legata al mondo dello sport.

                                                  

 

 

Il mese di giugno di Avis Provinciale Crotone

Buon vino fa buon sangue. Raccolta sangue in collaborazione tra l’Azienda vinicola Librandi e l’Avis di Cirò Marina

Giovedì 2 Giugno la famiglia Librandi ha ospitato l’autoemoteca dell’Avis presso le verdi vigne della tenuta Rosaneti nel comune di Rocca di Neto, organizzando in collaborazione con l’Avis di Cirò Marina una raccolta sangue. L’evento, che mira a diventare un evento fisso, è stato un ulteriore momento di sensibilizzazione nei confronti della collettività sul tema della donazione, soprattutto nel periodo estivo, periodo di carenze ed emergenze continue. Nel corso della mattinata sono state prelevate ben 40 unità di sangue, tra donatori abituali e soprattutto nuovi donatori, di cui gran parte del team Librandi. Ai donatori è stata consegnata una bottiglia di ottimo vino della cantina Librandi. Inoltre, la famiglia Librandi ha offerto, a donatori, volontari e Equipe medica, un aperitivo a base di prodotti tipici e, ovviamente, ottimo vino, a conclusione della bella giornata.

   

 

L’Avis di Verzino stipula due protocolli d’intesa con le scuole e partecipa alle “Verziniadi”

L’Avis Comunale di Verzino, ha avviato un percorso di collaborazione attraverso la stipula di un protocollo d’intesa con il Liceo “G. V. Gravina” di Crotone e con l’Istituto Comprensivo I.C. di Verzino.

Nel mese di maggio si sono tenuti 4 incontri presso la sede comunale per lo svolgimento di Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento, poiché quest’anno il tema è stato “Il Volontariato”.  Nell’ottica di diffondere un messaggio culturale positivo della donazione del sangue, i ragazzi hanno dato il loro contributo per l’organizzazione della donazione tenutasi il 10 giugno.

Sempre il 10 giugno, il direttivo è stato presente alla manifestazione le “Verzianiadi” – competizione sportiva studentesca tenutasi a Verzino.

Per l’occasione, l’Avis Comunale ha donato due porte da calcio, il trofeo e le medaglie. Quest’anno  la competizione è stata vinta dalla Scuola di Cotronei.

Tutto è stato reso possibile grazie alla raccolta fondi avvenuta nell’agosto 2021 che ha permesso di raccogliere la somma di 500 euro, durante la Mostra Canina organizzata in partenariato con il Comune di Verzino e altre Associazioni.

Un sentito ringraziamento va al Dirigente Scolastico dell’I.C. di Verzino prof. Raffaele Marsico per aver coinvolto la sede Avis locale in questa bellissima manifestazione sportiva.

Si auspica, che possa essere la prima di un’intensa e proficua collaborazione, mirata alla sensibilizzazione sulla tematica della donazione nonché alla promozione del dono.

Il Direttivo ringrazia di vero cuore i ragazzi che hanno saputo cogliere al meglio questa occasione di confronto con il mondo del Volontariato, partecipando all’esperienza con serietà, puntualità e forte spirito collaborativo.

Un ringraziamento deve essere rivolto anche alle due Professoresse dell’Istituto Gravina per l’occasione data alla sede di Verzino.

Il Volontariato è una scelta da compiere per la società, ma soprattutto per se stessi.

 

 

L’Avis Comunale di Belvedere Spinello consegna un defibrillatore alla cittadinanza

Si è svolta martedì 7 giugno, in concomitanza con la Festa patronale in onore della “Madonna della Pietà” la cerimonia di consegna da parte della sezione Avis di Belvedere Spinello, di un defibrillatore alla Comunità, che è stato installato sulla parete esterna del Palazzo comunale. Alla presenza di una discreta partecipazione della cittadinanza, si è esibita la banda musicale “Città di Tiriolo”, presente in paese in occasione della festa patronale. Dopo i saluti del presidente dell’Avis comunale di Belvedere Spinello Giuseppina Basile e i ringraziamenti del Sindaco Avv. Rosario Macrì, sono intervenuti il presidente dell’Avis Provinciale di Crotone Avv. Pietro Vitale, il presidente dell’Avis Regionale Calabria Prof. Franco Rizzuti, che hanno sottolineato l’importanza della donazione di sangue e l’utilità del defibrillatore in una area distante dall’Ospedale, auspicando che lo stesso non sia mai usato.  Infine, il parroco Don Vincenzo Scerbo ha benedetto il defibrillatore e i presenti. Dopo la cerimonia svoltasi in una giornata afosa, i presenti si sono dissetati con alcune bevande fresche offerte dal Sindaco di Belvedere Spinello.

 

Attività promozionale dell’Avis Comunale di Cutro in occasione della festa di Sant’Antonio

La sede Comunale di Cutro, in occasione della festa di Sant’Antonio del 13 giugno u.s., ha allestito un gazebo al fine di sensibilizzare sul dono del sangue, soprattutto nei mesi estivi e promuovendo la giornata di raccolta di domenica 19 giugno. L’iniziativa dell’Avis di Cutro, che quest’anno celebra i 30 anni dalla sua costituzione, ha reso ancora più bella e allegra la festività cittadina grazie anche  alla distribuzione di palloncini variopinti ai bambini, da parte dei volontari che hanno avuto un bel da fare per soddisfare le continue richieste. Il piazzale del rione “Banda” si colorava di palloncini, tra le rincorse e le urla gioiose dei bimbi.

L’attività promozionale è stata ben ripagata: domenica 19 giugno presso la sede, nonostante il caldo torrido, si sono presentate ben 37 persone e sono state prelevate 29 sacche di sangue.

Le manifestazioni per il 30° anniversario si svolgeranno a fine luglio e a settembre.

   

 

Raccolta sangue presso il Polo scolastico di Foresta del 06.06.2022

Ancora una volta l’Avis di Petilia entra nelle scuole e riesce ad organizzare una raccolta sangue coinvolgendo soprattutto giovani neodonatori, entusiasti di entrare a far parte dell’Avis. Giorno 6 giugno l’autoemoteca dell’Avis ha fatto tappa presso il Polo scolastico di Foresta, sede del liceo Scientifico e della scuola Professionale del legno, per una giornata volta alla sensibilizzazione della cultura del dono del sangue. In un clima gioioso studenti, professori e collaboratori, hanno contribuito alla nobile causa. Sono state prelevate 22 sacche di sangue, di cui 15 provenienti da nuovi donatori. Dopo una ricca colazione, la mattinata è terminata con una bella foto di gruppo.

Inoltre la sede di Petilia, sempre vicina ai donatori, ha avviato una campagna volta alla prevenzione, stipulando una convenzione con il laboratorio analisi Rodio. La campagna dal titolo “Dona e scegli un esame gratuito”, prevede per i donatori attivi da almeno 2 anni, la possibilità di effettuare un esame tra quelli proposti quali: la Vitamina D, il PSA, markers tiroide (FT3+FT4+TSH), markers neoplasie Seno e Ovaie (Ca 15.3 + Ca 125).

      

 

La sede Comunale di Caccuri consegna le benemerenze ai donatori in occasione della Giornata Mondiale del Donatore di sangue

Martedì 14 giugno u.s., la sede Comunale di Caccuri in occasione della Giornata Mondiale del Donatore di sangue, ha consegnato le benemerenze ai donatori che hanno raggiunto un determinato numero di donazioni. La manifestazione, dal titolo “Un pomeriggio insieme” si è svolta presso il Bar Pitaro, noto punto di ritrovo della piccola comunità caccurese. Oltre alla consegna delle benemerenze, che ha visto una buona partecipazione dei soci, la manifestazione è stata occasione di promozione della raccolta del sangue e della cultura del dono in generale. Promotori e partecipanti si sono confrontati sulle necessità che si verificano nel periodo estivo e sulle possibili soluzioni. La domenica seguente, nella raccolta programmata, sono state prelevate 26 sacche di sangue.

   

 

 

 

 

Il mese di maggio di Avis Provinciale Crotone

08/05/2022 RACCOLTA SANGUE A PETILIA POLICASTRO IN OCCASIONE DELLA FESTA DELLA MAMMA

Domenica 8 maggio, in occasione della festa della mamma l’Avis Comunale di Petilia Policastro, nella Frazione di Pagliarelle, ha organizzato una giornata di raccolta sangue dedicata alle mamme. Per l’occasione è stato realizzato un piccolo oggetto in legno rappresentante un albero, fonte di vita, con un cuore vicino sul quale è stata incisa la frase “La mamma è il cuore della casa” ed è stato consegnato a tutte le mamme che si sono recate a donare. E’ consuetudine della sede di Petilia calendarizzare giornate di raccolta nei giorni in cui si celebrano ricorrenze particolari, soprattutto nei confronti delle donne. Ciò rimarca lo spirito di solidarietà a 360° gradi che caratterizza gli avisini. Nel corso della giornata sono state raccolte ben 28 sacche di sangue.

08/05/2022 PARTECIPAZIONE LAVORI 51° ASSEMBLEA AVIS REGIONALE CALABRIA

Domenica 8 maggio la delegazione di Avis Provinciale di Crotone ha partecipato ai lavori della 51° Assemblea Regionale di Avis Calabria organizzata presso l’Hotel Eurolido di Falerna. Oltre ad alcuni Presidenti Comunali e agli 8 delegati eletti, è stata concessa dalla Sede Regionale la possibilità di far partecipare alcuni ospiti. Come di consueto, la sede Provinciale di Crotone ha organizzato il viaggio in autobus, in modo da consentire un viaggio confortevole a tutti e momento di aggregazione sociale tra i partecipanti. I lavori assembleari rappresentano anche occasione per scambio di idee e confronto tra le diverse realtà regionali, per fare nuove conoscenze e per rivedere vecchi amici. La delegazione crotonese ha seguito con interesse i lavori assembleari esprimendo parere favorevole alla relazione del consiglio direttivo regionale, ai bilanci e a tutte le relazioni, tramite l’intervento con espressione di voto fatta dal Presidente Provinciale Pietro Vitale. Dopo il consueto momento conviviale con il pranzo offerto da Avis Regionale Calabria, via con i saluti e pronti a partire per il ritorno. Ma il Bus della delegazione crotonese ha avuto un piccolo problema e la partenza è stata ritardata. L’inconveniente è stato trasformato in momento gioioso, quale occasione per tirare fuori le migliori barzellette e ridere a crepapelle tutti insieme a bordo strada. Lo spirito avisino serve anche a questo, a ridere e scherzare sui propri problemi.

20/05/2022 RACCOLTA SANGUE A MASORACA PRESSO IL LICEO LINGUISTICO E SCIENZE UMANE “SATRIANI”

Venerdì 20 maggio l’AVIS comunale di Mesoraca ha organizzato una giornata di promozione del Dono, in collaborazione con la Sede locale AIDO, presso il Liceo Linguistico e delle Scienze Umane di Mesoraca (Kr). La partecipazione degli studenti è stata totale e calorosa.  Dal loro ingresso a scuola e fino all’uscita è stata una continua stimolazione/sensibilizzazione alla donazione e al volontariato.

Hanno personalmente assistito a tutto l’iter donazionale, reso possibile dalla presenza dell’autoemoteca e dall’Equipe medica Avis provinciale messa a disposizione. Si ringrazia per questo il presidente Pietro Vitale e tutti i componenti dell’Equipe che con la competenza, la professionalità e la gentilezza di sempre hanno accolto gli studenti. Alcuni studenti, risultati idonei, hanno donato il sangue, altri hanno invece rivestito il ruolo di volontari collaboratori. A tutti gli studenti, era stato fornito, nei giorni precedenti, un vademecum del donatore al fine di prepararli adeguatamente all’incontro e alla donazione. Il suono delle parole Donazione, Emozione, Sinergia, Gratitudine, Gioia ha echeggiato nell’arco dell’intera mattinata nelle menti di tutti i presenti e nelle pareti della scuola.

Una giornata intensa che si è conclusa con un dibattito nell’Auditorium del Liceo dove si sono alternati gli interventi dei rappresentanti delle associazioni, della dirigente scolastica e degli studenti che hanno posto le loro curiose domande.

Donazione a tutto tondo spiegata agli studenti!

Donazione: di Sangue; del Midollo Osseo; degli Organi.

È seguita la consegna di un Attestato di “Prima Donazione di Sangue” rilasciato dall’AVIS ai giovani donatori.

Iniziative che fanno bene al cuore di chi dona e di chi riceve.

Donare salva la vita, sempre!

 

20/21/22 MAGGIO PARTECIPAZIONE 88° ASSEMBLEA GENERALI AVIS NAZIONALE.

L’Avis Provinciale di Crotone ha partecipato ai lavori dell’88° Assemblea Generale dei Soci che si è svolta a Perugia dal 20 al 22 maggio u.s.. Come avviene da anni, la sede Provinciale ha messo a disposizione il bus per il viaggio che è partito nella tarda serata di giorno 20, con varie fermate per far salire i partecipanti che partivano dai paesi a nord del capoluogo di Provincia. L’ultima fermata, prima di immettersi sull’autostrada è stata fatta a Rossano, per consentire la salita ad alcuni amici: il Presidente Provinciale di Cosenza D’Errico, il Presidente della Comunale di Rossano/Corigliano Aiello e il componente del Consiglio Regionale Ferrara. L’organizzazione del viaggio, dal preventivo del bus alle varie escursioni, è stata affidata al Vicepresidente Maurizio Falzetta.  Giunti in Umbria, “l’allegra comitiva” ha fatto tappa di buon mattino nella cittadina di Todi, invadendone le stradine. Durante il viaggio il Presidente Provinciale Vitale ha avuto un bel da fare per aiutare alcuni presidenti a completare l’accreditamento online, necessario per votare domenica 22 maggio. Successivamente, giunti all’hotel e dopo pranzo, la delegazione ha raggiunto la sede dei lavori assembleari e ha completato le operazioni di accreditamento. Dopo aver seguito parte dei lavori e aver salutato amici calabresi e non, il gruppo si è spostato a Perugia, visitando il bellissimo centro storico, rientrando in tarda serata. La mattina successiva, dopo aver letteralmente “scaricato” il Presidente Provinciale presso la sede assembleare, poiché impegnato in una riunione dei presidenti provinciali Calabresi con il Presidente Regionale Rizzuti, la delegazione è partita alla volta della bellissima Assisi. Nel pomeriggio tutti ad ascoltare l’intervento della Calabria e dare sostegno al Presidente Franco Rizzuti, orgoglio crotonese. Terminati i lavori della giornata, il gruppo è salito nuovamente a Perugia per partecipare alla manifestazione organizzata dall’Avis. Domenica mattina, dopo aver fatto colazione e caricato i bagagli sull’autobus, ci si è recati nuovamente al centro congressi per partecipare alla chiusura dei lavori, fare qualche acquisto da EMO Servizi e salutare gli amici. Lungo il viaggio di ritorno sono state fatte due soste, una per pranzare e l’altra a Battipaglia per acquistare la buonissima mozzarella di bufala. Nell’autobus, alcuni sostenitori del Milan, tra cui il Presidente Vitale, hanno seguito sul telefonino la partita, lasciandosi andare ad un vero e proprio clima da stadio, con sfottò nei confronti degli altri partecipanti di fede Interista, tra cui il vice Presidente Maurizio Falzetta. La comitiva è rientrata, allegramente, a Crotone intorno le 21:30.

 

 

 

 

Il mese di aprile di Avis Provinciale Crotone

Assemblea 2/4/22

Sabato 2 aprile si è svolta l’assemblea Ordinaria dei soci 2022 dell’Avis Provinciale di Crotone. Dopo circa due anni, a causa dello stop dovuto alla pandemia, si è ritornati alla modalità itinerante ed in presenza. L’Assemblea si è tenuta a Strongoli, presso i locali del Museo Civico siti sul Corso Biagio Miraglia. Come avviene di consueto, i lavori sono stati coordinati e organizzati in collaborazione con la sede Avis del comune ospitante. Prima di dichiarare aperta la seduta, il Presidente Provinciale ha dato la parola al sig. Carlo Rogliano, presidente dell’Avis Comunale di Strongoli, per i saluti di accoglienza e al sindaco della cittadina, Sergio Bruno, il quale ha elogiato l’Avis per l’encomiabile lavoro che svolge a favore del prossimo. Si è passati poi alle relazioni, previste dallo Statuto. Al termine della lettura è stato proiettato un video sugli avvenimenti salienti organizzati sul territorio nel corso del 2021. Il tesoriere Giuseppe Pucci ha letto e illustrato il rendiconto di gestione relativo al 2021, il preventivo 2022 e la situazione patrimoniale. Nell’occasione è stata data la parola al dottore commercialista Giuseppe Gravina, da poco incaricato dell’Avis provinciale Crotone, il quale, ha ringraziato e si è reso subito utile dando delucidazioni in merito alla predisposizione della situazione patrimoniale e disponibile anche nei confronti delle sedi comunali. Prima di passare agli interventi programmati e alle operazioni di voto è stato illustrato e discusso il punto relativo all’acquisto/costruzione/fitto dell’immobile per la sede provinciale. I lavori di ricerca di un immobile adeguato erano partiti già dal 2020 quando l’assemblea diede mandato di valutare eventuali proposte. Tutto il lavoro svolto è stato raccolto, sintetizzato e brillantemente presentato dal Vice Presidente Vicario Giulio Rogliano che si è aiutato con una presentazione multimediale. Di ogni immobile visionato sono state illustrate le caratteristiche, i prezzi di vendita, i costi di adeguamento alle caratteristiche dell’associazione. L’ultima parte della presentazione ha riguardato il progetto di una eventuale costruzione della sede utilizzando una struttura prefabbricata. È stato presentato un prospetto ben curato di bozza di progetto con suddivisione degli spazi tra i magazzini per i mezzi e la parte amministrativa, con indicazione di bozza degli eventuali costi di realizzazione a partire da quelli relativi all’acquisto del terreno. L’assemblea ha mostrato un maggiore interesse al progetto di costruzione dell’immobile. Prima di passare alle operazioni di voto, ci sono stati gli interventi programmati. Dopo gli interventi dei componenti dell’Esecutivo, hanno preso la parola Mariangela D’Agostino (consigliere Avis Regionale), il dottore Aloisio (componente equipe medica e componente del Comitato medico scientifico di Avis Regionale), Fernando Megna (responsabile delle Fratres del Territorio con le quali l’Avis Provinciale Crotone collabora da anni). E’ intervenuta il Presidente della sede Avis di Belvedere, Giuseppina Basile, con una toccante testimonianza personale. Infine la parola è stata data a Salvatore Cavallaro, in rappresentanza dell’Avis Calabria quale componente dell’Esecutivo Regionale, conosciuto e stimato da tutti per la sua disponibilità e il grande attaccamento che ha per l’Avis, dove ricopre anche il ruolo di Presidente della sede Comunale di Soverato; il quale dopo aver portato i saluti del Presidente Regionale ha illustrato le attività regionali e ha elogiato la sede di Crotone, ribadendo anche lui l’importanza del progetto della sede provinciale. Si è passati, infine, alle operazioni di voto, approvate tutte con il favore unanime dei votanti. La serata si è conclusa in allegria, con la cena accompagnata da intrattenimento musicale.

 

Raccolta carabinieri Cirò Marina 09/04/22

Sabato 9 aprile la sede di Cirò Marina ha organizzato una raccolta di sangue presso la locale caserma dell’Arma dei Carabinieri. L’evento che è diventato ormai un appuntamento fisso che si ripete da alcuni anni, rappresenta un ulteriore segnale di sensibilità e solidarietà che l’Arma dei Carabinieri rivolge a favore della comunità. Senza distinzione di grado e di servizio, i militari dell’Arma dei Carabinieri di Cirò Marina compiono questo gesto in collaborazione con la sede avisina locale. Nell’occasione l’autoemoteca dell’Avis ha sostato davanti la locale Caserma e il personale sanitario e i volontari dell’Avis di Cirò Marina si sono prodigati nell’accoglienza e nel ristoro dei militari donatori. Questi, pur potendo usufruire del giorno di riposo retribuito previsto dalla legge, dopo il nobile gesto hanno ripreso ognuno le proprie mansioni di servizio. Nell’occasione sono state prelevate 16 unità di sangue. L’Avis ringrazia l’Arma dei Carabinieri che si prodiga per dare sollievo ai bisognosi.

 

23 aprile raccolta sangue a Mesoraca e collaborazione per la giornata Nazionale per la donazione e il trapianto di organi e tessuti in collaborazione con l’Associazione AIDO.

Sabato 23 aprile l’Avis Comunale di Mesoraca, presieduta da Eugenio Calderazzo, e l’Associazione AIDO “Mariella Mantia”, presieduta da Luisa Fontana, hanno collaborato organizzando rispettivamente la “Domenica del dono”, con una raccolta di sangue e la “Giornata Nazionale per la Donazione di Organi e Tessuti”, con l’allestimento di un banchetto promozionale/informativo con distribuzione di gadget, opuscoli e una piantina dietro un’offerta libera. La collaborazione sinergica, anche se con modalità diverse, ha mirato a diffondere ed avvalorare il concetto e il principio del dono. Piena soddisfazione dei due presidenti e del Presidente provinciale Aido Francesco Renda, presente alla manifestazione.

 

24 aprile raccolta sangue straordinaria tra l’Avis Comunale di Cutro e l’A.S.D. Cutro Amatori 2013

L’Avis Comunale di Cutro e il gruppo sportivo A.S.D. Cutro Amatori 2013 hanno collaborato nell’organizzazione di una giornata di raccolta sangue straordinaria domenica 24 aprile. La collaborazione è stata fortemente voluta dal gruppo degli Amatori, sempre sensibile verso il sociale, al fine di dare sostegno alla raccolta sul territorio in questo momento particolare legato ai contagi dovuti al Covid-19 che non ha risparmiato i donatori di sangue. Promotore di questa collaborazione è stato Gaetano Rossi, che fa parte dei direttivi di entrambe le associazioni e che è sempre pronto e disponibile nell’organizzazione di attività sociali. Di buon mattino il gruppo degli Amatori si è presentato in sede per donare, molti di loro erano già donatori, ad iniziare dal Presidente Francesco Nardo, dal Segretario Francesco Pupa e dal veterano Pino Donnici, quest’ultimo tessera n° 3 dell’Avis di Cutro, mentre gli altri si sono avvicinati al mondo della donazione per la prima volta. La giornata è stata molto partecipata ed ha coinvolto anche alcuni donatori periodici. I componenti del gruppo Amatori 2013, soddisfatti per aver contribuito ad aiutare il prossimo, oltre a donare il sangue, hanno offerto la colazione per il ristoro di tutti i donatori. L’allegra giornata si è conclusa con 26 partecipanti, 20 sacche raccolte, una bella foto di gruppo e l’augurio che l’evento possa ripetersi e diventare un appuntamento fisso.

      

 

 

 

Il mese di marzo di Avis Provinciale Crotone

Il 2 marzo la sede di Cotronei ha partecipato a una manifestazione solidale, organizzata dal Comune e in collaborazione con le altre associazioni cittadine, contro la guerra e  a sostegno della popolazione Ucraina.

 

Il 5 marzo la sede di Petilia Policastro, in prossimità della festa della donna e nella giornata di raccolta, ha donato alle donatrici presenti la mimosa con una rosa, confezionata con un nastro giallo/blu, in omaggio anche alle loro donne ucraine. Ha raccolto inoltre svariati prodotti, tra medicinali e beni di prima necessità, da inviare in Ucraina. Iniziativa raccolta anche da altre sedi.

Anche la sede di Cirò Marina, il 5 marzo, ha partecipato a una manifestazione solidale al popolo ucraino, organizzata nel proprio comune.

Il 13 marzo, la sede di Cutro, durante la raccolta, ha omaggiato le donatrici con un tulipano giallo, anch’esso con i colori della bandiera ucraina.

Sempre il 13 marzo, l’Avis di Belvedere di Spinello, in occasione della riapertura al culto della Chiesa del S.S. Salvatore dopo i lavori di restauro, ha omaggiato il Vescovo, Sua Eccellenza Angelo Raffaele Panzetta, con una targa ricordo.

Il 17 marzo le sedi di Petilia Policastro, Cirò Marina e Crotone, quest’ultima presso il Centro Trasfusionale, hanno organizzato la prima giornata di raccolta sangue in collaborazione con le locali sedi della Protezione Civile Nazionale, aderendo al protocollo stilato qualche giorno prima dalla sede Regionale. È stata scelta la data del 17 quale giorno della ricorrenza dell’unità d’Italia. L’auspicio è che questa collaborazione possa ripetersi in futuro e diventare un appuntamento fisso, da organizzare anche nel periodo estivo.

Il 23 marzo la sede di Crotone ha donato del materiale didattico (zainetti, penne, matite colorate, quaderni), mascherine chirurgiche e FFP2 a circa 100 bambini arrivati dall’Ucraina, consegnandoli a Don Basili Vasily presso la Parrocchia di S. Antonio.

Il 30 marzo 2022 la sede di Petilia Policastro in collaborazione con Avis Provinciale ha organizzato, in modalità online, il seminario di formazione/informazione “Le Epatopatie nei giovani: quali le cause?”. Al seminario hanno partecipato le classi IV e V del Liceo Raffaele Lombardi Satriani di Petilia con i due plessi di Cotronei e Mesoraca. Hanno Relazionato sul tema il dott. G. Palucci, responsabile del Servizio dipendenze  e la dott.ssa A. Cernuzio, referente del Dipartimento di Prevenzione: Ufficio di Educazione e Promozione della salute,  ASP Crotone.

       

 

 

 

 

Il mese di febbraio di Avis Provinciale Crotone

Avis Provinciale Crotone attiva la determinazione della glicemia

Il covid-19 ha inciso non poco, se non sui risultati in termini di unità di sangue ed emoderivati raccolte, sicuramente nel campo della promozione del dono e della cultura della solidarietà. Ma, come dice un vecchio andante popolare, la necessità aguzza l’ingegno. Abbiamo, quindi, provveduto ad attivare una strategia diversa che avevamo in testa già da un po’ di tempo.

La maggior parte delle nostre giornate di raccolta vengono svolte grazie alle due autoemoteche. Il rovescio della medaglia è legato all’inattendibilità dell’eventuale determinazione della glicemia che, proprio per questo, non viene erogata dal SIMT. Per ovviare a tale mancanza e fornire un servizio ai soci ed alla comunità ci siamo attrezzati con le striscette reattive che sfruttano la cosiddetta chimica secca. Sono presidi diagnostici in grado di dare risultati attendibili e con un buon grado di ripetibilità.

La sede provinciale di Crotone ha acquistato una fornitura di 6.000 test in modo da sperimentare tale servizio per un anno e poi decidere se trasformarlo in routine oppure battere altre piste. La fornitura è stata corredata da 10 apparecchi per effettuare la lettura.

Non paghi, stiamo preparando un protocollo di collaborazione con l’U.O.C. di diabetologia dell’Ospedale Civile di Crotone “San Giovanni di Dio” per il trattamento statistico dei dati raccolti che sarà nostra cura inviare in modo rigorosamente anonimo per ricavare dati epidemiologici che potranno servire a tutti gli abitanti della provincia, soci o meno che siano.

La sede provinciale si è accollata tutta la spesa nell’ottica di quell’attenzione verso le sedi periferiche che ha caratterizzato anche la sede regionale per lunghi anni e che sicuramente continuerà ad essere un suo punto di merito.

L’eventuale pubblicazione delle conclusioni della ricerca dovrà indicare che è stata resa possibile grazie alla collaborazione con AVIS il che porterà nuova visibilità all’associazione e nuova legittimazione sociale per la sua azione.

I rimborsi relativi alle sacche raccolte arrivano dai soci e dal sistema pubblico e ad essi devono ritornare, seppure in modalità diverse.

ASSEMBLEE SEDI COMUNALI

Nel mese di febbraio, in rispetto delle nostre norme statutarie, si sono svolte le assemblee delle sedi Comunali della provincia di Crotone. Alle sedi è stata data la possibilità di organizzarle in presenza o da remoto. Il Presidente Provinciale, come avviene da anni, ha offerto la sua disponibilità per incontri finalizzati al superamento di dubbi per quanto concernente la variegata documentazione connessa all’espletamento delle assemblee. I diversi incontri si sono svolti presso la sede provinciale nei fine settimana di gennaio.

Al fine di consentire al Presidente Vitale la partecipazione a tutte le assemblee comunali, è stato chiesto a 2-3 sedi geograficamente vicine di svolgere le rispettive assemblee nello stesso giorno con uno scarto orario tale da rendere possibile al Presidente la partecipazione a tutte le assemblee comunali. La collaborazione delle sedi comunali è stata encomiabile. Il Presidente Provinciale è stato, quindi, presente a tutti gli appuntamenti, purtroppo, il problema legato alla pandemia ha fatto registrare, tranne che per alcune sedi, una scarsa partecipazione dei soci.  La prima assemblea ad essere calendarizzata è stata quella della sede comunale di Cutro a cui appartiene il Presidente Vitale. Tale sede, con grande spirto di collaborazione, ha indicato la data di venerdì 4 Febbraio per lasciare più spazio nei fine settimana alle altre sedi. Oltre alle discussioni in merito a relazioni e bilanci, tra i punti all’ordine del giorno è stato discusso quello relativo alla possibilità di acquisto della sede per l’avvicinarsi della scadenza del contratto di locazione fissata al 31-10-2022. L’assemblea ha approvato all’unanimità la proposta dando opportuno mandato al consiglio.

Anche nell’assemblea della sede di Petilia Policastro, che si è svolta il 13 Febbraio, vi è stata una integrazione dei punti all’ordine del giorno con una discussione in merito alla possibilità di programmare dei lavori di ampliamento dei locali della sede, già di proprietà, al fine di creare una sala accettazioni/riunioni più grande e, eventualmente, di allargare la sala prelievi. Il Presidente Angotti e il direttivo petilino sono stati elogiati dal Presidente Vitale per tutte le attività di prevenzione organizzate in favore di donatori e non, e per la partecipazione al progetto di un’associazione per l’acquisto e l’allestimento di un’ambulanza.

La sede di Crotone ha organizzato la propria assemblea, unica in tutta la provincia, on line sfruttando la piattaforma Meet, per il secondo anno consecutivo. Documenti, relazioni e bilanci sono stati condivisi e presentati ed illustrati dalla presidentessa, professoressa Ermelinda Gaetano, dal tesoriere Vincenzina Fazio e dal presidente del Collegio dei Revisori, Pasquale Petrolillo. Ai lavori erano presenti, in qualità di soci, il Presidente Regionale Franco Rizzuti e il Referente Telethon Vincenzo Zito. Il Presidente Vitale ha voluto ringraziare ed elogiare entrambi, il primo per il continuo lavoro che svolge per l’Avis crotonese, nonostante l’impegno in Avis Regionale; il secondo per l’ottima organizzazione e gestione in occasione della giornata in collaborazione durante la maratona di Telethon del 14 dicembre 2021.

La sede di Cirò Marina, in occasione dei lavori assembleari del 27 febbraio, ha consegnato attestati di benemerenza accompagnati da una penna personalizzata con il proprio nome, ai soci che hanno raggiunto un determinato numero di donazioni e anche al Presidente Vitale. Tra i premiati anche la signora Salvatora Barresi, già Revisore dei Conti della sede e ora collaboratrice, donatrice Avis da 50 anni con 42 donazioni. Nel suo intervento il Presidente Provinciale ha ringraziato ed elogiato il Presidente e amico Cataldo Golino, il direttivo e tutti i componenti della sede di Cirò Marina, augurandole di poter diventare al più presto centro di raccolta fisso. Un ringraziamento particolare e doveroso è stato riservato al Consigliere Regionale Mariangela D’Agostino, all’amico Claudio Staglianò, ai Consiglieri Provinciali Franco Dima (questo anche come componente della CVP Regionale) e Enzo Siciliani e al Componente della CVP Provinciale Carlino Secondo.

L’ultima assemblea, a chiusura del mese di febbraio, è stata quella di Belvedere di Spinello svoltasi lunedì 28. Ha chiesto, invece, una proroga per cui si svolgerà domenica 6 marzo, l’assemblea della sede di Cirò. Le altre assemblee si sono svolte regolarmente con la discussione di tutti i punti previsti all’ordine del giorno di un’assemblea di bilancio.

Tutte le sedi hanno riservato una calorosa accoglienza al Presidente Provinciale, elogiandolo pubblicamente e ringraziandolo per la disponibilità. È, questo, un segno di compattezza dell’associazione che permette di sperare in un futuro sempre migliore.

Il Presidente Vitale, dal canto suo, ha ringraziato tutti i componenti dei vari consigli direttivi e tutti i donatori per l’eccezionale lavoro svolto anche quest’anno, nonostante il Covid-19.

Le sedi di Cutro, Scandale, Papanice, Roccabernarda, Pallagorio, Cerenzia, Cirò Marina e Belvedere Spinello, hanno concluso i lavori con un momento conviviale, invitando il Presidente Provinciale, i soci e il direttivo. Le altre sedi, per le quali gli orari e gli impegni delle rispettive assemblee non consentivano al Presidente Provinciale di fermarsi, hanno omaggiato lo stesso con prodotti tipici locali, ottimo vino e buonissimi dolci.

           

Intitolazione sede AVIS Comunale di Verzino a Luigi Amato

Il Consiglio Direttivo della sede comunale di Verzino, in occasione dell’assemblea ordinaria dei soci che si è svolta domenica 20 Febbraio presso la sala consiliare nel Palazzo Ducale, sede del Comune, a seguito di proposta avanzata dalla signora Rita Sproviere, Vice Presidente dell’associazione, ha inserito tra i punti all’ordine del giorno, quello riguardante l’intitolazione della sede al socio fondatore signor Luigi Amato, scomparso lo scorso anno.

Gigetto, così era affettuosamente e rispettosamente conosciuto in paese, già impegnato professionalmente nel campo sanitario, nel lontano 2009 caparbiamente contribuì alla nascita della sede Comunale di Verzino. Con abnegazione, umiltà e passione, insieme alla figlia Emma, già presidente a sua volta, promosse la cultura del dono riuscendo a costituire un nutrito gruppo di donatori. Conosciuto e benvoluto da tutti, uomo serio, saggio, poco amante delle luci della ribalta, operava in silenzio, nella gratuità e con grande disponibilità, incarnando quei valori che dovrebbero far parte delle caratteristiche di ogni avisino.

Al momento di discutere il punto dell’o.d.g. vi è stato un momento di commozione generale e la proposta è stata accolta all’unanimità con un grande applauso. In sala, la moglie Willy Scarfò, visibilmente commossa, ha ringraziato il Consiglio Direttivo e tutti i soci, sottolineando l’amore che il marito aveva per l’associazione. Il Presidente Provinciale, avvocato Pietro Vitale, ha ringraziato la famiglia Amato, facendo presente che la sede di Verzino ha raggiunto sempre degli ottimi risultati. Ha ringraziato Emma Amato per il lavoro fatto negli anni passati e ha fatto i complimenti al presidente, l’avvocatessa Chiarello, e al nuovo direttivo per le attività svolte ed i positivi risultati avuti in poco più di un anno di gestione.  Ha ringraziato per la presenza e la vicinanza all’associazione il Sindaco Giuseppe Cozza, sempre presente alle iniziative avisine, ribadendo quanto sia importante la vicinanza e il supporto delle istituzioni nei confronti del mondo del volontariato.

Il Presidente della sede Comunale di Verzino, Sara Chiarello, dopo aver informato i presenti che a breve seguirà una cerimonia ufficiale dell’intitolazione della sede, ribadendo che il sig. Amato lascia in dote una grande lezione di vita che deve far riflettere, ha concluso dicendo: “Come Consiglio Direttivo crediamo che Gigetto abbia lasciato un’importante eredità ed un cammino da proseguire.”

SEMINARIO LICEO CLASSICO DEL 09.02.2022

Il 9 febbraio 2022 si è svolto presso l’aula Magna del Liceo classico “Pitagora” il seminario online di formazione/informazione “Le Epatopatie nei giovani: quali le cause?”.

L’iniziativa è nata dalla collaborazione tra l’Avis Provinciale di Crotone ed il liceo classico “Pitagora” di Crotone. Essa è stata fortemente voluta dalla Dirigente Scolastica Natascia Senatore, dal Presidente di Avis regionale Calabria professore Franco Rizzuti e dagli organizzatori, i docenti Mariella Cosentino, Loredana Iannetti (Responsabile comunale AVIS scuola) e Silvio Gangi (Responsabile provinciale AVIS scuola).

Il seminario medico-scientifico, rientrante nell’ambito delle attività del PCTO, ha visto coinvolte le classi 3 A, 4 A, 5 A e i ragazzi della curvatura biomedica.

Ha introdotto i lavori la Dirigente Scolastica, che ha sottolineato l’importanza della conoscenza, da parte dei giovani, delle patologie e delle problematiche alcol correlate, connesse a uno dei comportamenti più a rischio tra i ragazzi, l‘abuso di alcol, un fenomeno preoccupante e in forte crescita.

Ha relazionato sull’argomento il dott. G. Palucci, responsabile del Dipartimento delle dipendenze dell’ASP Crotone. I temi trattati hanno spaziato dagli aspetti medico-scientifici delle epatopatie alla prevenzione delle malattie alcol-correlate.

L’attenzione si è focalizzata sulla cirrosi epatica, che rappresenta l’evoluzione di molte malattie croniche del fegato, le più frequenti causate da virus, abuso di alcol e problemi metabolici.  Il relatore ha precisato che la cirrosi è una patologia dall’alto impatto sociale, soprattutto dal punto di vista di perdite di vite umane e che le problematiche correlate all’alcol sono la prima causa di morte sotto i 24 anni, pertanto è necessario fare molta prevenzione fra i giovani.

Promuovere la prevenzione è stato lo scopo primario del dialogo tra AVIS e Scuola, che attraverso la pianificazione di interventi educativi muovono gli studenti alla cittadinanza attiva. L’AVIS incentiva la cultura del dono gratuito ed anonimo e del volontariato e si propone come mission il miglioramento della salute delle persone di tutte le età e della qualità della loro vita, con particolare attenzione alle nuove generazioni, dunque noi docenti, adulti e avisini, dobbiamo promuovere tra i giovani la consapevolezza finalizzata a fare in modo che siano in grado di dare una risposta positiva poiché dalle loro scelte dipenderà il futuro individuale e dell’intera società.

           

 

 

 

 

 

Il mese di gennaio di Avis Provinciale Crotone

A gennaio si riparte dalle raccolte

La provinciale di Crotone ha ripreso regolarmente l’attività di raccolta sul territorio i primi giorni di gennaio, anche grazie all’attività di programmazione della calendarizzazione delle raccolte esterne fatta a novembre.

E’ ormai consuetudine della provinciale di Crotone riservare una finestra temporale dal 15 settembre al 31 ottobre entro la quale le sedi devono fare  pervenire le proposte di calendarizzazione delle loro giornate di raccolta.

Le  date vengono riorganizzate dai componenti dell’esecutivo  e rimandate alle sedi per eventuali osservazioni e/o cambiamenti.

 La prima a riprendere  la raccolta è stata la Comunale di Cirò Marina. Giorno 7 gennaio, in piena esplosione della nuova ondata pandemica, sono state prelevate ben 26 unità di sangue. Nei giorni a seguire c’è stata la ripresa delle attività da parte di tutti.

Il 2021, dopo il piccolo calo avuto nel corso del 2020 a causa del Covid-19, ha registrato una crescita soddisfacente in merito alle unità di sacche prelevate in totale, tra raccolte esterne e Centro Trasfusionale. I risultati sono stati ottenuti grazie ai volontari delle 23 sedi Avis sul territorio e anche grazie alla ormai consolidata collaborazione tra l’Avis Provinciale di Crotone e i gruppi della Fratres presenti a Isola di Capo Rizzuto, Rocca di Neto e Strongoli.

 

 

Riunione del Consiglio Direttivo Provinciale

Giorno 29 gennaio è stato convocato il Consiglio Provinciale. Come avviene da qualche tempo, lo stesso è stato organizzato in presenza e nella modalità itinerante. Questa volta è toccato alla Comunale di Cotronei ospitare Consiglio, organismi e Presidenti delle Comunali nella confortevole e spaziosa sala consiliare, messa a disposizione dall’Amministrazione Comunale, che sottolinea, ancora una volta, l’importanza della vicinanza delle istituzioni al mondo associativo e, nello specifico, la vicinanza del Sindaco e dell’Amministrazione di Cotronei nei confronti dell’Associazione.

Ai lavori è stato presente, su invito, il Presidente Regionale Franco Rizzuti, il quale nel corso del suo intervento ha illustrato le attività e i progetti in “cantiere” da parte di Avis Regionale Calabria, le piccole difficoltà e le notizie di proposte normative che potrebbero minare alla normale gestione dell’Associazione.

Dopo l’approvazione delle bozza del verbale della seduta precedente, preventivamente inviato via mail a tutti, Il Presidente Vitale nelle sue comunicazioni ha toccato argomenti riguardanti aggiornamenti in merito l’acquisto dell’immobile da adibire a sede sociale, la calendarizzazione e gli adempimenti per le assemblee delle sedi comunali del mese di febbraio, le assemblee delle sedi sovraordinate, proponendo per l’assemblea provinciale la data del 26 marzo, da svolgersi dove previsto per il 2020, quindi a Strongoli. Ha illustrato alle sedi la situazione riguardante i crediti e i debiti, al fine di redigere nella maniera corretta le situazioni patrimoniali per le assemblee, ha confermato il fatto che a breve si dovrebbe partire con il controllo della glicemia grazie all’acquisto delle “striscette” al prezzo di 0,25 €. Successivamente il Tesoriere Giuseppe Pucci ha invece elencato e illustrato le voci relative al rendiconto finanziario del 2021, il quale è stato approvato all’unanimità. Alle sedi presenti sono stati consegnati i flaconcini di gel igienizzante fornito da EMO Servizi grazie ad Avis Regionale che si è accollato le spese di spedizione.

Per concludere la serata secondo lo spirito che contraddistingue la compagine del crotonese, la sede di Cotronei ha organizzato un momento conviviale a base di prodotti tipici locali, offrendo salsiccia e altri buonissimi prodotti, dolci, bevande e un ottimo vino. Inoltre, ad ogni partecipante, la sede di Cotronei ha offerto come omaggio, una bottiglietta di olio extravergine d’oliva prodotto da una azienda locale.

             

 

 

 

Il mese di dicembre di Avis Provinciale Crotone

In occasione del 20° anniversario della collaborazione tra Avis e Telethon, giorno 14 dicembre l’Avis Provinciale di Crotone e Telethon hanno organizzato una giornata di raccolta fondi in Piazza della Resistenza. L’evento è stato calendarizzato nella settimana che ha visto organizzarsi la Maratona di solidarietà in tutta Italia. Vicino al gazebo, allestito con i gadget messi a disposizione da Telethon, si è affiancata l’autoemoteca dell’Avis per una raccolta di sangue organizzata e gestita dalla sede Comunale di Crotone, guidata da Ermelinda Gaetano, al fine di evidenziare, in quella giornata particolare, la mission avisina. Oltre alla sede di Crotone, erano presenti le sedi di Torretta di Crucoli e Torre Melissa. La manifestazione ha visto il coinvolgimento delle volontarie del servizio Civile Universale della sede Provinciale, Rebecca Elia e Claudia Drago e del volontario della sede di Cutro, Antonio Battimelli, i quali si sono prodigati per aiutare il sig. Vincenzo Zito (Referente Telethon) nella raccolta fondi. La giornata, allietata da intrattenimento musicale, ha visto anche la partecipazione di un gruppo di studenti del Liceo Classico Pitagora di Crotone, che sta svolgendo il  “Percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO)” con l’Avis, grazie ad un protocollo voluto dalla docente Loredana Iannetti (già referente scuola dell’Avis Comunale di Crotone) e la sede Provinciale. Un primo incontro, tenuto da Franco Rizzuti, si era già svolto in sede il 10 dicembre. Manifestazioni analoghe erano state organizzate nei giorni precedenti, in collaborazione con altre associazioni, dalle sedi di Belvedere Spinello, Cirò Marina e Cotronei.

Sempre il 14 dicembre la sede Comunale di Caccuri ha incontrato gli alunni della scuola primaria e ha consegnato loro un piccolo pensierino.

La sede Comunale di Petilia Policastro giorno 5 dicembre ha organizzato un corso sul primo soccorso (BLSD), mentre il 19 dicembre una delegazione della sede si è recata a Catanzaro al reparto di Oncoematologia pediatrica e ha consegnato giocattoli e indumenti intimi ai piccoli pazienti presenti.

Giorno 8 dicembre, presso la Chiesa dell’Immacolata di Crotone, la sede Comunale di Crotone, ha organizzato la Messa del Donatore, appuntamento ormai consueto, volto al ricordo di tutti i donatori defunti. Nel corso della celebrazione sono stati menzionati i donatori scomparsi nel corso dell’anno, con un pensiero particolare a Don Pino Covelli, che ogni anno aveva celebrato la funzione sino alla sua recente scomparsa e che è stato presidente storico dell’Avis.

Il 18 dicembre si è tenuto il Consiglio Provinciale della sede di Crotone, anche questo è stato itinerante e si è svolto a Torre Melissa negli splendidi locali della Torre Aragonese, posta in alto all’ingresso del paese, dalla quale si è potuto godere un panorama mozzafiato. Tra gli argomenti posti all’ordine del giorno vi era l’approvazione della bozza del bilancio preventivo per il 2022. Il Presidente ha ringraziato tutti per il lavoro svolto anche nel corso del 2021 e dopo lo scambio degli auguri natalizi la serata si è conclusa con un momento conviviale offerto e gestito dalla locale sede Comunale con il Presidente Vincenzo Lucà e il suo staff, i quali hanno allestito un buffet di prodotti tipici locali e dell’ottimo vino.

 

       

 

 

 

 

Il mese di novembre di Avis Provinciale Crotone

REPORT SUL SEMINARIO DI FORMAZIONE ED INFORMAZIONE DELL’AVIS PROVINCIALE CROTONE IN COLLABORAZIONE CON LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE PRESENTI SUL TERRITORIO.

Anche quest’anno è proseguita la campagna di sensibilizzazione da parte dell’AVIS nei confronti delle giovani generazioni, sulla promozione della cultura del benessere psico-fisico e sulla promozione delle competenze di cittadinanza attiva. Come di consueto, le tematiche proposte dall’Avis vertono sulla diversificazione dell’offerta formativa sempre attinente, comunque,all’unico filo conduttore legato alla medicina trasfusionale e alla necessità della sensibilizzazione verso la donazione gratuita del sangue.

In data 18 Novembre, l’I.T.I. “G. Donegani” di Crotone, in ossequio ad un appuntamento ormai consolidato da anni, ha collaborato con l’Avis provinciale di Crotone per l’organizzazione di un seminario dal titolo: “Epatopatie nei giovani: quali le cause”. Il conseguimento dell’obiettivo principale  ha visto, come risultato atteso, l’interesse degli studenti chiamati a riflettere sulla necessità della tenuta di appropriati stili di vita per scongiurare patologie epatiche.

In particolare, si è posto l’accento sulle problematiche giovanili della tossicodipendenza: da alcool, farmacologica, ecc., esponendo e valutando situazioni di rischio, cause ed effetti tipici delle principali e pericolose patologie che ne derivano.

L’incontro formativo ed informativo è stato curato, come ogni anno, dal Responsabile provinciale Avis-Scuola, prof. Silvio Gangi, punto di contatto sinergico tra  esperti medico-sanitari ed il mondo scolastico. La partecipazione del personale medico si è svolta in modalità online sulla piattaforma G-suite di Google, per le ovvie restrizioni determinate dal Covid-19, pur garantendo la partecipazione in presenza degli alunni. All’incontro ha partecipato, online, anche il Centro di formazione professionale Ticino-Malpensa, con il quale si è avviata una valida ed interessante collaborazione a distanza, con la speranza di poter continuare questa attività.

La partecipazione entusiasta al seminario, è stata raggiunta grazie alla sapiente ed appassionante relazione degli ospiti intervenuti: Dott.ssa  Antonella Cernuzio (ASP Crotone) e della Prof.ssa Serafina Vrenna (Referente dell’educazione alla salute dell’Istituto), le quali hanno saputo creare il ponte ed il collante tra la teoria e la pratica, tra i  mondi dell’associazionismo, della sanità e della scuola che si interfacciano nell’unico scopo di promuovere un sano e consapevole sviluppo dei ragazzi. L’intervento più prezioso, comunque rimane quello fatto dagli alunni i quali, a più riprese, hanno dibattuto e proposto quesiti interessanti, a testimonianza della loro fattiva e spontanea  adesione alla tematica ritenuta utile alla loro quotidianità.

Il Prof. Gangi, ha sottolineato il costante impegno delle sedi AVIS per la promozione sul territorio di azioni formative ed informative ma anche di sensibilizzazione alla donazione del sangue, come segno di crescita da parte di una collettività che vuole essere sempre più civile e solidale. Nello specifico si è reso portavoce dei risultati positivi conseguiti dall’AVIS di Crotone, la quale ha consentito alle strutture ospedaliere di poter contare sulla disponibilità di sangue necessaria a soddisfare le esigenze del territorio.

Infine, il docente ha ringraziato il Presidente provinciale, Avv. Pietro Vitale nonché il Presidente regionale, Prof. Franco Rizzuti, per avere avuto l’opportunità di collaborare con loro nello spirito che contraddistingue l’ AVIS.

Gli alunni, nella mattinata, hanno effettuato sull’autoemoteca Avis un emocromo in vista della futura donazione presso il SIMT di Crotone.

Ulteriori incontri sono cadenzati a breve, perché ogni persona, ogni studente possa avvicinarsi al mondo della fattiva collaborazione.

Crotone, 24/11/2021

                                                                                              IL Responsabile provinciale Scuola – AVIS di Crotone

Prof. Silvio GANGI

 

 

Il mese di ottobre di Avis Provinciale Crotone

Avis per i soci e la collettività

La sede provinciale di Crotone, nell’ultimo mese, ha stipulato una convenzione ed un protocollo d’intesa finalizzati, rispettivamente, a fornire un servizio ai soci e ad una più efficace azione dell’associazione nei confronti della comunità. I soggetti coinvolti operano in due ambiti diversi, ma entrambi sono, per un motivo o per un altro, vicini ai valori di Avis condividendone finalità simili e puntano allo stesso orizzonte etico di Avis.

La convenzione è stata stipulata con l’ANMIC (Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili) di Crotone, che si occupa di riabilitazione motoria e sensoriale. Tale associazione si è dimostrata molto sensibile ed ha risposto con entusiasmo e grande disponibilità alla nostra richiesta di collaborazione.

I termini della convenzione sono semplici ed essenziali. Ai soci Avis, donatori e collaboratori, viene riconosciuto uno sconto del 20% sui servizi offerti dalla struttura limitatamente a quelli fruiti al di fuori del regime di convenzionamento con il SSR. Inoltre, l’ANMIC Crotone si impegna a mettere a disposizione il suo personale medico, e paramedico, nel caso si organizzino, anche nei comuni della provincia, incontri divulgativi su argomenti medici che ricadano nelle loro competenze.

Il protocollo di intesa, invece, è stato siglato con l’Ordine Provinciale dei Medici ed Odontoiatri della provincia di Crotone. Il documento è finalizzato ad una stretta collaborazione per il raggiungimento di obiettivi  comuni, tra cui il rispetto e la vicinanza empatica e professionale, ognuno per quanto di propria pertinenza, verso i fratelli che soffrono, verso la promozione tanto della cultura della prevenzione quanto di sani e corretti stili di vita.

La finalità comune di entrambi i documenti siglati da Avis provinciale Crotone è di rendere l’associazione sempre più rispondente ai bisogni della comunità in cui opera.

 

Consiglio Provinciale a Petilia Policastro

Il 16 ottobre, si è tenuto il Consiglio Direttivo dell’AVIS Provinciale di Crotone; anche questa volta il Consiglio non si è tenuto all’interno della sede sociale, e questo per due motivi: il primo è legato alla volontà del Presidente di essere sempre più vicino alle realtà comunali, continuando l’opera di coinvolgimento  sempre più ampio della base associativa e allargando le riunioni alle sedi apparentemente periferiche, sedi che poi rappresentano spesso il vero ganglio vitale dell’Associazione; un modo questo per coinvolgere le comunità locali su temi che, pur apparendo talora distanti dalle loro realtà, rappresentano la complessità del mondo avisino; il secondo motivo più pratico è legato al perdurare della situazione legata all’epidemia Covid19, per cui si cercano locali ampi per ospitare le riunioni nella massima sicurezza, più  facilmente individuabili nei centri della provincia.

Nell’occasione la comunità di Petilia Policastro ha voluto ospitare il consesso provinciale, anche per celebrare insieme i risultati sempre positivi del centro della presila crotonese che continua a rappresentare uno degli esempi più belli della solidarietà della provincia crotonese.

Ed anche per questo motivo il prof. Franco Rizzuti, pur distante, ha voluto,  prima dell’inizio dei lavori, porgere il proprio saluto attraverso un breve collegamento telefonico per ringraziare, ancora una volta, gli amici che continuano a sostenere il suo impegno nella qualità di presidente regionale.

Nel corso dei lavori ci si è concentrati sui temi legati all’avvio della nuova  organizzazione del lavoro che punta a consolidare il trend positivo della raccolta e, soprattutto a realizzare l’acquisto della nuova sede e la creazione dell’Unità di Raccolta associativa sul territorio crotonese.

 

 

Il mese di ottobre di Avis Comunale Cirò

“I CARE” – Volontariato e solidarietà

Nella mattinata del 28 ottobre appena trascorso, presso l’istituto omnicomprensivo “L. Lilio” di Cirò, si è svolta la 2a edizione dell’incontro con gli studenti del liceo. Il titolo della manifestazione è esemplificativo ed emblematico “I care – Volontariato e solidarietà”. Per dare sostanza alle parole, alla manifestazione è stata portata una delle due autoemoteche della sede Avis provinciale di Crotone che ben 21 ragazzi hanno utilizzato per sottoporsi alla determinazione del gruppo sanguigno e verificare una prima idoneità alla donazione, indice del loro nobile proposito di diventare donatori.

La manifestazione è stata istituita per onorare la memoria di Damiano Russo, giovane e brillante attore protagonista di diversi film, sul piccolo e sul grande schermo, spesso con ruolo di protagonista. Ha lavorato con grandi registi, fra tutti Pupi Avati e Sergio Rubini. Per il film Tutto l’amore che c’è, diretto da Sergio Rubini, gli è stato assegnato il premio Capitello d’oro al Sannio Film Festival. Ha, inoltre, ricevuto la nomination al Globo d’oro quale migliore attore esordiente. Ci ha lasciati, a soli 28 anni, la sera del 21 ottobre 2011 in seguito ad un tragico incidente stradale.

È un ulteriore bell’esempio di come si possa trasformare un fatto triste, tragico tanto da modificare per sempre la vita di coloro che restano, in una occasione di vita e di crescita personale. Damiano è e resterà per sempre un modello di riscatto, di un giovane che ha inseguito i suoi sogni fino a farli diventare realtà.

Ad alternarsi al microfono si sono succeduti numerosi relatori. Oltre al Sindaco ed il Parroco di Cirò, il Dirigente Scolastico che ha elargito elogi ai docenti organizzatori la giornata formativa. E’ stata poi la volta degli ospiti: il presidente regionale, professore Franco Rizzuti, il presidente provinciale, avvocato Pietro Vitale, il presidente comunale, professoressa Mariella Viola, ed i responsabili dell’area scuola del territorio, professore Silvio Gangi e Loredana Iannetti. Fra questi ha preso pure la parola il dirigente del SIMT di Crotone, dottoressa Patrizia Leonardo. Ultimi, ma solo per elencazione, hanno preso la parola i genitori di Damiano, ai quali va la vicinanza di tutta l’Avis crotonese. La splendida mattinata si è conclusa con la visione di un video, realizzato dagli studenti del Liceo Scientifico “L. Lilio” che ha visto quali acclamati protagonisti gli stessi.

Un grazie di cuore a Girolamo e Rosamaria, i genitori di Damiano, per aver promosso anche  questa iniziativa insieme all’AVIS Comunale di Cirò, iniziativa che è stata fatta propria dall’AVIS provinciale di Crotone e dall’AVIS Calabria che  hanno accolto con entusiasmo tale ulteriore opportunità di crescita dell’intera comunità locale.

 

                                           

 

 

Il mese di ottobre di Avis Comunale Petilia Policastro

 Progetto “Una corsa per la vita”

Nel mese di ottobre appena trascorso, nel comune di Petilia Policastro si è svolta la manifestazione conclusiva del progetto “Una corsa per la vita” finalizzato all’acquisto di un’autoambulanza. Il comune di Petilia Policastro è uno dei più popolosi della provincia e, al pari di altri, ha una popolazione di età medio-alta per le note cause socio-economiche. Il presidio ospedaliero più vicino è quello di Crotone dal quale dista “solo” 60 chilometri ma, grazie alle inadeguate infrastrutture che caratterizzano i nostri territori, per raggiungerlo ci si impiega ben oltre un’ora. In caso di necessità, ciò comporta che il paziente deve aspettare un paio di ore prima di avere la possibilità di salire sull’ambulanza e poi deve sobbarcarsi almeno un’altra ora per il percorso che lo porta all’ospedale civile di Crotone.

Con la determinazione che li contraddistingue, i petilini si sono rimboccati le maniche ed hanno cercato, trovandola, una soluzione al problema.

Tre associazioni di volontariato -Rangers della Sila Onlus (protezione civile), Avis comunale di Petilia, ACP (Associazione Culturale Peternise)- hanno promosso una raccolta fondi tra i cittadini, le attività commerciali e gli imprenditori per rendere possibile l’acquisto della sperata autoambulanza.

Lo scopo è stato raggiunto grazie allo spirito di solidarietà e di cittadinanza attiva che caratterizza la comunità petilina. Per chiudere in bellezza questa bella favola dal lieto finale, la sede Avis di Petilia ha donato del materiale relativo all’equipaggiamento del mezzo.

Ancora un esempio di come si possano raggiungere traguardi ambiziosi quando c’è la voglia di fare e di collaborare.

                                                                         

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply