News

Avis Provinciale Reggio Calabria

By 11 Ottobre 2021 No Comments

Il mese di febbraio di Avis Laureana di Borrello

Continua l’impegno per la comunità per Avis Comunale Laureana di Borrello

Anche nel mese di febbraio non è mancato l’appuntamento dei volontari dell’Avis Comunale di Laureana di Borrello per cucinare prelibatezze presso la mensa diocesana della Caritas aperta agli stranieri ed ai bisognosi della zona.

          

 

 

 

 

Il mese di gennaio di Avis Laureana di Borrello

I volontari dell’Avis Comunale Laureana di Borrello, come di consuetudine, una volta al mese dedicano il loro tempo a cucinare buon cibo presso la Mensa Diocesana della Caritas. Nei primi giorni di gennaio hanno preparato le zeppole sia per gli stranieri presenti nella zona, sia per i conviventi della tendopoli San Ferdinando.

     

 

Il mese di gennaio di Avis Comunale Reggio Calabria

La Befana della solidarietà di Avis Comunale Reggio Calabria

Anche quest’anno, come da tradizione da oltre quarant’anni, l’Avis Comunale di Reggio Calabria ha organizzato per il giorno dell’Epifania un grande evento dedicato ai figli dei donatori presso il Teatro Francesco Cilea della città metropolitana. Ospite illustre e protagonista della manifestazione è stato il volto noto di Rai YoYo Oreste Castagna, promotore dello stesso progetto avisino Rosso Sorriso da ormai molti anni. L’evento ha congiunto le famiglie dei donatori avisini della città con i dirigenti dell’Avis Comunale. La manifestazione ha previsto, in un clima di solidarietà, gioco e spensieratezza, l’intrattenimento di Oreste Castagna tra spettacoli di magia e vari giochi sino al momento cruciale della consegna dei regali ai bambini presenti. Ad accogliere, come sempre, i donatori di sangue e le loro famiglie anche la Presidente della sede comunale Myriam Calipari ed il Tesoriere AVIS Nazionale, Domenico Nisticò, i quali hanno sottolineato il duplice significato della manifestazione, ormai simbolo della stessa città di Reggio Calabria. Il primo è dire grazie a tutti i cittadini e donatori che durante l’anno, anche con la pandemia, contribuiscono ad accrescere la solidarietà attraverso il gesto della donazione di sangue ed il secondo la nutrita speranza che i loro figli, ricordandosi delle giornate di festa condivise con la stessa Avis, decideranno di emulare i loro cari diventando donatori di sangue.

https://www.lacnews24.it/cronaca/reggio-calabria-la-befana-dell-avis-con-oreste-castagna-qui-batte-forte-il-cuore-della-solidarieta_148466/

 

 

 

 

Il mese di novembre di Avis Provinciale Reggio Calabria

Dopo la triste pausa della pandemia, con il progetto “AGORA’ ”,riprende la sua avventura l’AVIS Provinciale RC , diffondendo a piene mani cultura e tradizione tra gli abitanti del nostro territorio, e coinvolgendo in prima linea la gioventù delle Scuole.
Dalla suggestiva cornice di Bova la manifestazione “Agorà in piazza”, svoltasi il 7 novembre c.m., ha rilanciato in pista i messaggi importanti e i valori che l’AVIS provinciale RC promuove da sempre nella nostra Calabria, inneggiando alla Storia, ai miti, alla cultura del dono, con eleganza e determinazione, mai paga dei risultati tangibili ottenuti in anni e anni di preziosa attività.
La dinamicità dialettica della Presidente, dott.ssa Vanna Micalizzi, ha aperto con entusiasmo e professionalità l’iniziativa giunta come una ventata di aria fresca dopo la forzata sospensione causata dal Covid 19.
Un positivo e suggestivo incontro che ha visto sul palco il sindaco del “borgo antico” dott. Santo Casile, il Consigliere regionale AVIS Calabria, dott. Pietro Schirripa e i due abili relatori, l’Avv. Luciano Squillaci, portavoce Forum Terzo Settore, e l’avv. Diego Geria, responsabile formazione AVIS Provinciale RC.
Singolari tutti gli interventi che hanno sottolineato la particolarità del luogo sito della manifestazione, la celebrazione della cultura del dono, le matrici storiche dei valori del territorio, in una eclettica panoramica dalla civiltà greca ai giorni nostri. La manifestazione arricchita da uno svolgimento vario e solidale, ha visto quale protagonista il tema della donazione affiancato da iniziative sanitarie, quali il Camper della salute, offerto grazie alla fattiva disponibilità del dott. Giuseppe Muscianisi, da riflessioni socio – culturali, da iniziative gastronomiche, da corollari di tradizioni linguistiche.
L’avv. Squillace ha singolarmente coinvolto il pubblico presente, attirandone l’attenzione sul tema dell’etica della donazione, in uno sfondo sociale condizionato dall’utile e dal reale dove, tuttavia, permane la positiva esigenza del relazionarsi umano e della solidarietà costruttiva.
Interessanti e profondi gli spunti classici offerti dallo storico reggino, avv. Geria, che partendo dalla poesia leggendaria di Omero ha rivisitato il gesto del dono in un mirabile affresco territoriale, sino ad arrivare ai giorni nostri, descrivendo l’opera magistrale dell’associazione avisina.
Uno squarcio di sereno nel cielo di speranza che L’AVIS Provinciale RC ha voluto regalare agli ospiti della manifestazione, preludio di nuovi progetti e percorsi tutti ancora da disegnare e sperimentare. Un invito, ricco di spunti e intrecci valoriali, frutto di quella pressante generosità, tutta calabrese, che contraddistingue e sottolinea particolarmente gli obiettivi umanitari dell’associazione.
Giovanna Freno

 

L’Avis Provinciale di Reggio Calabria parte con la donazione di plasma a Gioia Tauro

L’Avis Provinciale Reggio Calabria ha ottenuto per i donatori la possibilità di recarsi direttamente all’Unità di Raccolta di Gioia Tauro per la donazione del plasma. Una conquista importante che conferisce ad Avis Provinciale Reggio Calabria il primato in Calabria. La presidente Micalizzi Giovanna ha spiegato che medici e infermieri presenti nell’Unità di Raccolta sono stati adeguatamente formati alla procedura richiesta per questo tipo di donazione, ottenendo le competenze necessarie per l’utilizzo di separatori cellulari che permettono la divisione di plasma e piastrine. Tuttavia, sarà un’operazione diversa dal solito prelievo di sangue, poiché la raccolta di plasma richiede un tempo di circa 40 minuti diviso in più fasi: la prima è quella del prelievo, seguita dalla separazione delle due frazioni del sangue, tramite centrifugazione, e per concludere la fase di reimmissione nel circolo sanguigno. Inoltre, l’intervallo della donazione può avvenire con una frequenza di 15 giorni, mentre tra la donazione di sangue intero e quella di plasma è sufficiente un intervallo di 30 giorni. L’obiettivo futuro sarà quello di avviare tale pratica anche, e non solo, alla sede comunale di Avis Reggio Calabria.

Rif. Articolo Gazzetta del Sud di Eleonora Delfino

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply