News

La rubrica delle Avis Provinciali

By 24 Luglio 2018 No Comments

Comunicato Stampa

AVIS a Crotone una storia lunga 60 anni:

Apertura festeggiamenti per il 60° dalla fondazione

Era l’11 luglio 1958 quando, nella sede della Montecatini si dava vita alla prima sezione di donatori di sangue dell’AVIS. Quest’anno, dunque ricorre il 60° anniversario della fondazione della sezione comunale di Crotone ed è nostra intenzione dare degno rilievo a questa storica data con una serie di iniziative, la maggior parte delle quali aperte a tutti. Le prossime date saranno: 11 luglio 2018 presso Lega Navale, 14 luglio 2018 presso Convivio di Hera. Le Iniziative di festeggiamento verranno aperte ufficialmente mercoledì 11 luglio 2018 presso Lega Navale a partire: dalle ore 14,00-20,00 con l’annullo postale; dalle ore 16,30-20,00 sarà possibile la donazione sangue e effettuare l’ultrasonografia quantitativa (Qus) ovvero screening per la prevenzione dell’osteoporosi .

Ore 17,30 inaugurazione mostra fotografica “Crotone storica e storia AVIS Crotone”, seguirà conferenza stampa presentazione iniziative sessantesimo, premiazione concorso Romanino e consegna premio agli avisini con almeno cinquanta donazioni.

Sabato 14 luglio 2018 presso Convivio di Hera alle ore 17,00: convegno “AVIS a Crotone una storia lunga 60 anni: relatori Don Pino Covelli; Dr. Vincenzo Saturni; Dott.sa Patrizia Leonardo; Prof. Franco Rizzuti; moderatrice Prof.ssa Ermelinda Rita Gaetano

Dibattito e conclusioni

Durante il convegno saranno consegnati riconoscimenti ad alcune figure storiche dell’AVIS crotonese. Altri appuntamenti si avranno nel corso dell’anno.

Crotone,04/07/18

Il presidente AVIS comunale Crotone

Prof.ssa Ermelinda Rita Gaetano

 

 

Avis comunale Crotone

Avis comunale Torretta di Crucoli

Avis comunale Strongoli

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply