News

Nuovo incontro “Buone Prassi”

By 4 Marzo 2021 No Comments

Mercoledì 10 febbraio 2021, tramite collegamento sulla piattaforma Zoom, si è riunito il gruppo di lavoro “Buone prassi e comunicazione in rete”. L’incontro ha avuto inizio con l’introduzione del prof. Andrea Volterrani che ha ribadito l’importanza della coesione e del lavoro reticolare. L’obbiettivo della giornata è stato quello di valorizzare e ringraziare i donatori e i volontari per l’enorme impegno durante la pandemia da Covid-19. Si vuole riprendere il “Fil Rouge”, la sua grafica e il suo logo per dare continuità a un anno un po’ “perduto“. Altro tema di fondamentale importanza sarà quello dell’autosufficienza di plasma, si recupererà quindi anche il progetto della campagna #Gialloplasma. Successivamente, si è passati a parlare di un qualcosa di semplice da realizzare, ovvero di brevi storie autoprodotte sulle esperienze vissute in questo anno particolare. L’idea di base è realizzare qualcosa di semplice, ma di impatto. Video, fotografie e messaggi capaci di raccontare in modo creativo l’esperienza del proprio territorio legata a questo ultimo anno. Almeno una storia per ogni regione. I lavori si sono chiusi con la presa in carico della stesura e dell’organizzazione del progetto da parte di Avis Nazionale. Il gruppo si riunirà nuovamente il 7 aprile.

Angelomaria Marcovicchio

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply