News

Il Rettore Unical incontra i dirigenti Avis Regionale Calabria

By 4 Dicembre 2018 No Comments

Lunedì 12 novembre presso gli uffici del rettorato dell’Unical si è tenuto un incontro tra il Rettore dell’Università della Calabria, Prof. Gino Mirocle Crisci, il Presidente Avis Calabria, Rocco Chiriano, ed il Tesoriere Avis Calabria, Amleto Massimiliano Pastore.

Al Rettore, in qualità di coordinatore delle Università calabresi, è stata sottoposta una bozza di Protocollo-Quadro tra Avis Calabria e le Università presenti nella nostra Regione. Il Rettore ha preso l’impegno di delegare al Pro-Rettore, Prof. Luigino Filice, l’onere di seguire la pratica per la firma e quindi l’attuazione del protocollo.

Quest’ultimo in particolare definisce il rapporto tra Avis e Università, nel rispetto delle disposizioni di legge in vigore e riguardante i seguenti aspetti ed attività:

  • Individuazione percorsi e supporti di comunicazione finalizzati all’attuazione, nella società civile, dei punti di cui al presente articolo;
  • Analisi statistiche finalizzate al raggiungimento degli obiettivi condivisi;
  • Corsi ECM e corsi di formazione accreditati;
  • Progetti di ricerca, sia in ambito economico-sociale che medico.

Le tematiche messe in risalto nel documento, anche attraverso le strutture associative per Avis ed i Dipartimenti per l’Università, sono le seguenti:

  • SENSIBILIZZAZIONE ALLA PROMOZIONE DEL DONO DEL SANGUE
  • INFORMAZIONE E FORMAZIONE SULLE PROBLEMATICHE EMATICHE
  • RICERCA E STUDIO DI INIZIATIVE CHE FAVORISCONO LA PRATICA DI VOLONTARIATO
  • RACCOLTA DI SANGUE.
aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply