News

9 & 10 novembre – Formazione Selettori Servizio Civile Nazionale a Roma

By 6 Dicembre 2019 No Comments

Prosegue spedito il percorso di aggiornamento organizzato da AVIS Nazionale e relativo al Servizio Civile Nazionale.
Infatti, nei giorni 9 e 10 novembre 2019, a Roma, presso il centro Congressi “Cavour”, i nostri formatori accreditati hanno seguito le relazioni del professore Luca Salvieri, del professore Corrado Del Bo e del formatore professionista Sergio Caviggio su sulle metodologie per tenere alta la soglia di attenzione dell’uditorio.
La rappresentanza dell’Avis regionale Calabria era costituita dalla referente per il Servizio Civile Nazionale, nonchè selettore e formatore Antonella Gaetano ed i selettori Franco Rizzuti, Giuseppe Muto, Amleto Pastore, Francesco Broso e Giuseppe Perpiglia.
L’incontro è stato interessante e proficuo. Apprezzati sono stati gli interventi dei nostri rappresentanti a riprova dell’alto livello di professionalità raggiunto da Avis Calabria nel campo della formazione dei giovani volontari che hanno scelto di svolgere il servizio civile in AVIS.
I partecipanti al corso erano circa 40 ed ognuno ha portato la sua esperienza, per cui ogni corsista ha potuto scoprire tecniche e metodi diversi arricchendo il proprio bagaglio esperienziale. Particolarmente proficui e coinvolgenti sono stati i sei workshop che hanno caratterizzato l’attività della mattinata di domenica 10.
La Calabria deve affrontare qualche problemino in più per l’elevato numero di volontari, ben 50, che rappresenta la soglia massima per ogni singolo progetto.
Il corso è stato dedicato alla formazione generale, ma anche i formatori specifici hanno trovato spunti e suggerimenti interessanti per essere sempre più efficaci e, quindi, dare un aiuto concreto ai ragazzi che hanno riposto la loro fiducia in Avis.

Prof. Giuseppe Perpiglia

aviscalabria

aviscalabria

AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che persegue un fine di interesse pubblico: garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità, attraverso la promozione del dono, la chiamata dei donatori e in alcuni casi anche la raccolta diretta di sangue, d’intesa con le strutture ospedaliere pubbliche. Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato, quale elemento centrale e insostituibile di solidarietà umana. Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Leave a Reply